Educazione e Impresa protocollo CUPI per Orientamento e Servizi Formativi a Malta

In merito alla sezione formazione e cultura internazionale, la nostra Associazione ha deciso di consolidare una serie di partnership a livello europeo con il fine di presentare  servizi per valorizzare la mobilità studentesca, il posizionamento di nuovi profili professionali  in area EU e il consolidamento di know how specifici di diploma, post diploma e specializzazione seguendo un percorso formativo internazionale.

In quest’ottica è stata presentata la candidatura di CUPI a Studying in Malta, il più importante portale e centro di promozione dei servizi educativi e di orientamento alle carriere e professioni di Malta dove già la nostra associazione collabora con Istituti e organizzazioni per le definizione di percorsi linguistici per il perfezionamento dell’inglese.

L’incontro ha permesso alla nascita di un protocollo d’intesa che sviluppa attraverso il coinvolgimento di CUPI e di alcune società di servizi, l’ampliamento delle dinamiche promozionali di Studying in Malta sul territorio nazionale italiano e dall’altra ha concesso alla nostra associazione di sottoporre alla controparte maltese la richiesta per la creazione di progetti specifici che vengano ad includere per l’utenza italiana contenuti quali

percorsi di formazione riconosciuti a livello europeo e internazionale con diploma di specializzazione, bachelor degree o master

consolidamento di servizi aggiunti quali accomodation a costo sostenibile per programmi long term

orientamento al posizionamento professionale di diplomati o specializzati all’interno dei programmi di studio condivisi

laboratori di orientamento alle specializzazioni di studio, professioni e di posizionamento per internship  di profilo internazionale da seguire in Malta da rivolgere a Istituti e organizzazioni in Italia

Trattasi della prima joint-activity Italo Maltese atta a valorizzare i servizi educativi in Malta non solo per quanto concerne l’ambito dei corsi di lingua inglese, bensì ponendo l’efficienza degli standard maltesi di formazione nell’accesso a percorsi specialistici riconosciuti  in UK con diploma e riconoscimento a pieno titolo confermati a livello europeo (secondo standard britannico), molto più di quanto spesso non previsto negli standard di alcuni Istituti in Italia.

Riteniamo pertanto che il risultato in termini di approccio internazionale alle materie, accesso ai contenuti di lingua inglese, una fruizione interculturale dei servizi (classi con partecipazione europea) e una facilità molto più concreta nell’accedere a programmi di internship specialistica post formazione (retribuita) che questi programmi possono offrire,  permettano ai giovani di differenziarsi in ottica qualitativa.

Per quanto concerne invece la sezione per le Imprese e Professioni in dinamiche di sviluppo internazionale, il progetto prevede anche la creazione di percorsi di formazione per giovani professionisti e di networking strategico svolti in cooperazione con studi di consulenza e di business development sui mercati europei ed extraeuropei da tenersi attraverso una three days di aggiornamento che verrà promossa nella rete operativa della nostra Associazione in Italia.

Le giornate prevederanno

brain storming in lingua inglese con focusing su settori e dinamiche di sviluppo dei programmi  europei in ambito commerciale sia per quanto concerne investments and financial assets ma anche normative e programmi di joint-venture professionali nell’area mediterraneo (Europa 2020 etc)

networking aperitif 

accesso a sportello one to one con consulenti ed esperti senior sulle dinamiche in oggetto al seminario proposto

tour and leisure in ambiente e modalità top selected.

I servizi introdotti dal protocollo di Intesa C.U.P.I. e Studying in Malta troveranno esplicazione in una sezione ben definita

Se volete ricevere aggiornamenti circa i contenuti della sezione formazione e cultura internazionale potete compilare il form seguente

Annunci

Selected per voi: Quinta edizione del Business Focus su Cina e Far East di NIBI

Dato il coinvolgimento nel direttivo della nostra associazione di esponenti in prima linea del centro studi Asian Studies Group già partner scientifico NIBI per la sezione Asia e il particolare interessamento che la nostra organizzazione rivolge a offerte inferenti al mondo della formazione specialistica per l’internazionalizzazione di Impresa, abbiamo il piacere oggi di introdurre l’apertura iscrizioni per l’avvio della quinta edizione del Business Focus Cina e Far East del Nuovo Istituto di Business Internazionale NIBI di Milano.

La quinta edizione del Business Focus Cina e Far East, progettato e realizzato da NIBI, riparte a settembre con un programma specifico e di alto profilo, che affronta strumenti e contenuti in modo pratico e diretto.

Il corso si rivolge a imprenditori, responsabili commerciali, export manager e professionisti che hanno intrapreso attività di sviluppo internazionale sia in Cina sia nelle aree del Far East o che sono interessati a conoscere e approfondire le tematiche in programma.

Il Business Focus Cina e Far East é un percorso qualificato che garantisce una preparazione concreta e operativa, finalizzata a esaminare e approfondire le dinamiche economiche, le regole e le strategie di ingresso in Cina, India e nei mercati dell’Asia orientale.

Grazie al supporto e all’esperienza di Promos, presente sul territorio con uffici a Mumbai e Shangai, il corso trasferisce una serie di competenze e relazioni utili per capire e gestire le complessità nel sistema economico di questi Paesi. L’obiettivo è formare professionisti che possano condurre e guidare con effica- cia le attività di business nei mercati d’interesse.

partnership nibi b focus

Al termine del corso, i partecipanti saranno in grado di cogliere il potenziale di queste aree, che non rappresentano più solamente una piattaforma produttiva a basso costo, ma offrono opportunità in termini di innovazione tecnologica e di crescente capacità di spesa, grazie a una classe media in forte sviluppo.

Il percorso si sviluppa nell’arco di 60 ore, organizzate in moduli formativi che permettono di acquisire un ventaglio di conoscenze multidisciplinari, direttamente applicabili.

La prima parte del corso fornisce un quadro aggiornato del contesto geopolitico e macroeconomico di riferimento, dalle sfide per il futuro agli accordi commerciali che regolano i regimi preferenziali, e analizza, con un’ottica busi- ness oriented, le principali variabili legate all’internazionalizzazione nell’area del Far East.

Sono previsti approfondimenti sul sistema bancario e finanziario, la logisti- ca e i trasporti e gli aspetti giuridico-fiscali, confrontando tra loro i diversi mercati.

spalla nibi biz foc La seconda parte del programma è dedicata agli “Approfondimenti Paese” che offrono un quadro puntuale delle dinamiche commerciali e produttive con riferimento alle principali economie dell’area.
Per ogni Paese vengono forniti un aggiornamento mirato sul contesto economi- co e indicazioni operative sulle opportunità di business e sulle strategie com- merciali e di investimento, anche attraverso la presentazione di casi aziendali di sviluppo internazionale nei mercati più rilevanti.

Sono previsti incontri e focus dedicati alla business culture di Cina, India e Giappone.

Le lezioni sono suddivise in otto sessioni didattiche e si svolgono il venerdì pomeriggio e il sabato, per conciliare la partecipazione al corso con gli impegni e le attività lavorative.

Informazioni per iscriversi (max 25 posti) con frequenza dal 19 settembre al 13 dicembre 2014

Business Focus Cina e Far East + Corso Lingusitico – 100 ore

Quota di partecipazione con Early Booking sconto 15% (valido fino al 31/08/2014*)

1.590 euro + IVA 1.352 euro + IVA

Business Focus Cina e Far East – 60 ore

Quota di partecipazione con Early Booking sconto 15% (valido fino al 31/08/2014*)

1.250 euro + IVA 1.062 euro + IVA

>> Scopri il programma completo del corso

Il Business Focus Cina e Far East è realizzato in collaborazione con diversi soggetti di rilievo che contribuiscono al percorso formativo, apportando compe- tenze e know-how specifici:

  • Asian Studies Group, Associazione di studio e ricerca sull’Asia
  • Camera di Commercio Indiana per l’Italia
  • CdIE, Centro di Iniziativa Europea
  • Consolato Generale della Corea del Sud a Milano
  • Corriere Asia, Portale di approfondimento dedicato ai Paesi asiatici emergenti
  • HKTDC – Hong Kong Trade Development Council
  • Istituto Confucio dell’Università degli Studi di Milano
  • Octagona, International Business Consultancy
  • JAS Italia, società leader nel mercato dei trasporti internazionali
  • Osservatorio ASIA, Organismo imprenditoriale accademico focalizzatosull’analisi dei rapporti Italia-Cina
  • Studio Legale Carone & Partners
  • Studio Legale e Tributario De Sanzuane – Foglia
  • Studio Legale associato dMTV – de Masi Taddei Vasoli
  • Studio Legale Grayston & Company
  • Università BocconiNel programma sono inclusi interventi e testimonianze da parte degli Enti per l’internazionalizzazione nei principali Paesi trattati.

Per informazioni e adesioni, contattare: NIBI – via Meravigli 7 – 20123 Milano
Tel 02 851 551 35 -5136 – Fax 02 851 552 27 nibi@mi.camcom.ithttp://www.nibi-milano.it

 

Tokyo: Japan Home Building Show proponiamo l’adesione. Focus su Costruzioni, Green energies & Interior

Per quanto riguarda le fiere espositive più in vista sullo scenario internazionale, in merito alla presentazione di eventi espositivi funzionali all’ingresso nei mercati asiatici, CUPI introduce nella collaborazione consolidata da diversi anni con Paralleli srl, la prossima edizione del Japan Home Building Show. prevista dal 12 al 14 di Novembre 2014.

Perché Giappone? Il trend è positivo, come confermato dalla Reuters: i consumi privati sono ai massimi e, cosa ancora più importante,  gli investimenti delle aziende su settore infrastrutture sono al top, segno inequivocabile di una forte fiducia sulle prospettive di sviluppo dell’economia giapponese

E’ il sesto semestre consecutivo di crescita ed il tasso più alto da due anni e mezzo.

Al di la dei numeri, la sostanza è che, a differenza dei paesi Europei, in Giappone la crisi è finita da oltre due anni e la ripresa è molto forte.

La ricostruzione post terremoto e tsunami prosegue senza sosta, ed è uno dei fattori di crescita dell’economia, unita ad una crescente domanda interna e ad una robusta crescita degli investimenti sia industriale che residenziali . (Tokyo sede olimpica per 2020 rappresenta inoltre una prospettiva di valorizzazione e spinta del settore infrastrutture ed edilizia)

A livello di determinazione dell’impatto commerciale che l’evento espositivo alla sua  36 esima edizione ha sul panorama di settore per il comparto Asia, possiamo confermare, per esperienza di consulenza diretta sostenuta ai fini dei processi di internazionalizzazione di alcuni gruppi italiani partecipanti alle edizioni precedenti, che Japan Home Building Show rappresenta la fiera di eccellenza per quanto concerne la prospettiva di introduzione ai maggiori importatori e trader specialistici per quanto concerne edilizia, impiantistica, materiali di costruzione o di interni, sistemistica etc.  Un importante scenario per avvicinare e incontrare partner strategici con cui consolidare relazioni commerciali a lungo termine.

Non solo, essa rappresenta una delle uniche fiere internazionali aperte ad aziende straniere (in Japan è usuale che molte fiere di settore, soprattutto tecniche, siano aperte solo ad espositori giapponesi o ad aziende ricollocate in Japan anche in termini societari)

Anche quest’anno la manifestazione manterrà la denominazione di HOME, BUILDING & INTERIOR WEEK ponendo l’accento su:

Risparmio Energetico: Smart House and Eco-House: la progressiva chiusura delle centrali nucleari pone l’esigenza di passare a nuove forme di energia; la domanda di sistemi fotovoltaici è in impressionante crescita; in aumento anche la richiesta di sistemi di gestione efficiente dell’energia, di illuminazione a basso consumo,LED,  di batterie ricaricabili e sistemi ibridi e di tutto quanto permetta di produrre energia verde e di limitare i consumi energetici.

Arredamento d’Interni: Interior & Furniture: nuovo settore del JHBS riguarda l’Arredamento di Interni, anche in relazione alla concomitante JAPANTEX, la manifestazione dedicata al Tessile per la Casa. Tavoli, Sedie, Letti, Materassi, Armadi e Scaffalature, Tende e Tendaggi, Sistemi per Tende, Porte, Cucine Complete.

jhbs all

Oltre ovviamente ai settori tradizionali:

Buidling Materials: Materiali per Fondamenta, Costruzione, Piastrelle, Pavimenti in Legno, Rivestimenti, Pietre Naturali, Coperture, Serrature, Ferramenta ed Utensileria

Household Equipment: Riscaldamento e Condizionamento, Caminetti, Impianti Elettrici, Tubazioni, Impianti Idrosanitari, Arredo Bagno, Sistemi di Purificazione Idrica, Impiantistica per Gas.

Security & Disaster Prevention: Contromisure per Eventi Sismici, Sistemi di Prevenzione dei Danni da Terremoti, Sistemi Antincendio, Sistemi Antifurto, Portoncini di Sicurezza, Videosorveglianza.

Thermal Insulation Materials & Systems: Infissi, Porte e Finestre,  isolanti e Impermeabilizzati, Sistemi di Copertura.

Garden, Exterior & Green Roof: Arredo Giardino, Vasi, Decorazioni Floreali, Orti Domestici, Giardinaggio e Irrigazione, Piccole Serre, Sistemi di Controllo Ingressi, Cassette Postali, Citofonia.

Hi-Rise Buildings: Sistemi e Tecnologie per la Costruzione di Grattacieli

CAD: Sistemi di Progettazione sia per Edilizia che per Arredamento di Interni

smart house

Fra i visitatori della manifestazione segnaliamo

Società di Costruzione, Società di Engineering, Imprese di Restauro e Manutenzione, Ingegneria Civile, Architetti, Interior Designers, Arredatori di Interni, Grossisti, Importatori, Trading Companies, Distributori, Produttori di Materiali da Rivestimento, Addetti alla Decorazione degli Esterni, Designers per Giardini, Organismi Pubblici e Statali.

L’area nuda, nel caso abbiate il Vostro allestimento completo (minimo 18 mq.), costa 46.800 Yen a mq. ovvero circa 335 Euro a mq. Siamo ovviamente a disposizione per coordinare i migliori allestitori a Tokyo che realizzeranno il Vostro progetto.

Nel modulo da 9 mq. (misura minima per le fiere giapponesi), sono compresi nel prezzo suindicato:

  • Area posteggio
  • Pareti perimetrali h 270 cm.
  • Moquette
  • Fascione orizzontale
  • Nome azienda in caratteri latini
  • 3 faretti da 100W
  • Allacciamenti elettrici per illuminazione
  • Consumi elettrici
  • 1 tavolo tondo o quadrato
  • 2 sedie pieghevoli

Lo stand allestito standard (non in collettiva Italiana) ha un costo di 572.400 Yen per 9 mq., ovvero circa 455€ a mq.

Con un investimento di meno di 4.700€ potete avere il Vostro spazio alla prima fiera Giapponese dell’Industria Edile.

CUPI inoltre sarà presente in fiera per tutta la durata e nel periodo antecedente per finalità organizzative – Sarà possibile coinvolgerci per richiedere servizi di assistenza in loco (gestione e consulenza offerti gratuitamente ai nostri tesserati)

Per richiedere modulistica o informazioni contattateci all’indirizzo email info@cupiproject.com

Per tutti i nuovi tesserati CUPI e partecipanti alla fiera JHBS il servizio di traduzione in giapponese dei prodotti per il catalogo online fiera e presentazione corporate per fini promozionali sono offerti gratuitamente!