Tutti gli articoli di paolocacciato

Researcher and Advisor with offices in Milan and Rome, MD and Owner of ADM-EA Consulting, President of Asian Studies Group studies centre focused on east Asia, professor and master 's module coordinator at New Institute for International Business of Milan, talents management studio's director, artistic producer and business mediator for eastern asia markets, bachelor degree in cultural an linguistic mediation (japanese and chinese languages and cultures, specialization in marketing and company law in China, already in charge of several internazionalization's programs of european SMEs in Japan in collaboration with Japan External Trade Org.

Nasce la prima Alliance Internazionale per l’Innovazione e le Reti di eccellenza nel settore formazione

Si parla spesso di reti di impresa e di innovazione sul panorama dei servizi quali caratteristiche di primaria importanza per la valorizzazione di competitività e di sostenibilità dei processi di implemento degli assetti organizzativi. Da sempre il nostro Centro per l’Unione delle Prospettive Internazionali fa di questi elementi contenuto di dibattito e di sviluppo all’interno della propria agenda programmatica, soprattutto per quanto riguarda il filone formazione ed educazione.

Con questa intenzione abbiamo sostenuto la creazione di un dibattito che ha portato al consolidamento di un testo programmatico che fungesse da base per l’avvio di un’attività sinergica in grado di configurare partecipazioni internazionali in un percorso di sharing servizi ed esperienze. Siamo pertanto fieri di annunciare la nascita di Future Vision Education Alliance, un’organizzazione configurata secondo condivisione di intenti con partecipazioni internazionali dal mondo dell’educazione e della formazione specialistica.

image001

C.U.P.I. si fa referente italiano del progetto europeo che attualmente coinvolge diversi interlocutori fra cui: EEC ITIS Malta Tourism & Language Institute di San Gwann Malta, EU Networking Centre di Kobe,  Asian Studies Group di Milano.  Il progetto prevede una linea concreta di condivisione servizi fra cui

  • affiliazione diretta da parte di ogni membro ai servizi offerti dagli altri soggetti partecipanti che sono pertanto condivisi e amplificati fra tutti i soggetti aderenti.
  • creazione di una rete di desk condivisi messi in comune da ogni aderente su vari Pesi d’Europa e nel Mondo
  • creazione e consolidamento di uno standard d’eccellenza che coinvolga metodi, applicazione di innovazione in termini di strumenti, sinergie interdisciplinari a beneficio dei  percorsi formativi inerenti lingue straniere o servizi di formazione specialistica determinando un marchio di qualità che identifichi l’eccellenza dei soggetti aderenti.
  • tutela dei regimi di selezione e di valorizzazione dei soggetti aderenti all’alliance con valorizzazione di un principio di esclusiva per ogni operatore nella messa in rete dei propri servizi
  • abbassamento costi di marketing con un’attenta pratica di contenimento costi in ottica di accesso sostenibile ai servizi
  • incentivazione continuativa ad un dibattito atto a perfezionare contenuti e programmi di educational per consolidare standard di qualità e di innovazione per quanto concerne metodi e definizione di programmi sostenuti su prospettiva comparativa internazionale
  • cooperazione con operatori provenienti dal mondo del placement professionale, agenzie per il lavoro, consulting per carriere e organizzazioni internazionali coinvolte nel dibattito formazione e lavoro
  • adesione a programmi internazionali ed europei di finanziamento a sostegno della missione di definizione ed erogazione qualitativa dei servizi prefissata dall’organizzazione

Alla luce di ciò CUPI si prepara ad ospitare in Italia alcuni dei progetti di FVEA fra cui

  • Corsi di Business English for Executives & Professionals (legati a programmi di formazione specialistica e focus settoriali in inglese)
  • Corsi di English for Specific Purposes
  • Programmi di preparazione a tutte le certificazioni internazionali di lingua inglese con accesso a sessione d’esame all’estero (Malta)
  • Progetti di alternanza scuola / lavoro con placement all’estero per tutti gli Istituti Scolastici (con servizi di homestay a tariffa calmierata)
  • Programmi di internship professionale per laureati all’estero con coinvolgimento di Agenzie per il lavoro e di centri specializzati.

Tali servizi saranno ospitati all’interno della nuova sede didattica C.U.P.I. di Lodi e proposti anche all’interno delle sedi Asian Studies Group a livello nazionale (Milano, Roma, Torino, Padova)  che è partner scientifico di C.U.P.I. oltre che socio sostenitore dell’attività del nostro Centro.

per maggiori informazioni circa l’attività di FVEA in Italia così come maggiori dettagli circa i programmi sovra indicati potete contattare la nostra segreteria CUPI all’indirizzo info@cupiproject.com

 

La rete dell’internazionalizzazione. CUPI in Veneto al tavolo con i professionisti d’impresa

A meno di due anni dall’inizio della propria attività il nostro Centro ha consolidato una serie concreta di attività di formazione e servizi legati allo sviluppo di una cultura internazionale che ponga operatori economici, istituzioni e la società civile in un  tavolo di confronto e coinvolgimento diversificato sul tema .

Dal progetto informativo con un filone convegni inserito in EXPO in Viaggio denominato #focusexpo fino ai servizi di marketing agevolati per operatori del food all’interno della catena alberghiera Accor Hotels durante il semestre EXPO, passando per il sostegno a concorsi internazionali sulla creatività e innovazione d’impresa per il rilancio di Milano quale capitale europea della creatività, il Centro per l’Unione delle Prospettive Internazionali pone le basi per un’azione di rete concreta e di ampio respiro progettuale senza dimenticare finalità concrete di condivisione servizi diversificati mesi in circolo dalla rete di sostenitori del progetto.

Il richiamo di tali iniziative ha portato C.U.P.I. ad un’introduzione continua di opportunità di consolidamento del proprio Statuto e Servizi anche in regioni al di fuori del territorio lombardo.

In quest’ottica segnaliamo la nostra partecipazione  ad un convegno organizzato dallo Studio Gonella – area ricerca e progettazione in collaborazione con il nostro Centro per l’Unione delle Prospettive Internazionale del Territorio dal titolo “Primi Passi per un’internazionalizzazione di Successo : evento pratico informativo sulla sistematizzazione dei processi di internazionalizzazione in chiave operativa per il segmento PMI” previsto per il 20 di novembre prossimo a Brendola (VI) presso lo Studio Gonella dalle ore 15.00

Fra i contenuti trattati nella tavola rotonda moderata dal  Dott. Dario Didonè dello Studio Gonella

Dal check up aziendale al business plan.  Aspetti sulla contrattualistica internazionale 

a cura dell’Avv. Nadia Andreoni del Foro di Verona

Come, dove e perché internazionalizzarsi. Cenni ai principali mercati  

a cura del Dott. Ferdinando Branciforti di Vicenza

Guardando a Oriente: mercato e business model cinese, nelle prospettive di internazionalizzazione funzionali alle PMI

a cura del Prof. Paolo Cacciato di Milano

Aspetti di fiscalità internazionale, dogane, pagamenti

a cura del Dott. Adriano Cancellari di Vicenza

Informativa su bandi europei e fondi 

a cura del Dott. Stefano Cardinali

Case histories 

Benincà Spa e Hi-motions Srl

Nadia Andreoni, Avvocato civilista dal 2004 e Mediatore dal 2010. Laureata in giurisprudenza, approfondisce nel 2012/2013 il “Diritto Privato Europeo e della Cooperazione” conseguendo il master di II livello presso l’Università “La Sapienza” di Roma con esperienza lavorativa sulla contrattualistica commerciale e societaria internazionale in Shanghai International Law Firm. Dal 2003 si dedica anche all’apprendimento della Formazione per lo sviluppo della Qualità Aziendale.

Ferdinando Branciforti, laureato in giurisprudenza ed in scienze economiche e statistiche, con successivi corsi di perfezionamento in economia, finanza e diritto del commercio internazionale. Consegue, inoltre, il Master in diritto, economia e finanza del commercio internazionale (MASCI) c/o l’Università di Padova. Matura specifiche esperienze nel settore internazionale presso il Ministero delle Finanze in qualità di Funzionario di Dogana.

Paolo Cacciato, Sinologo e nippologo. Laureato ed esperto in lingue orientali, marketing e consulenza di sviluppo commerciale per i mercati asiatici.  Presidente di Asian Studies Group,  associazione multidisciplinare e centro studi specializzato in formazione, consulenza, mediazione progettuale e marketing strategy su Cina, Giappone e Corea. Direttore di ADMEA, Advisory for Development and Marketing on Eastern Asia – studio di consulenza per lo sviluppo e il marketing di impresa sull’Asia orientale. Coordinatore e Docente nei master di internazionalizzazione di impresa in Asia presso NIBI, Nuovo Istituto di Business Internazionale della Promos, Agenzia Specialistica per l’Internazionalizzazione della Camera di Commercio di Milano

Adriano Cancellari, Iscritto all’Albo dei Dottori Commercialisti dal 1982. Membro del Consiglio di Amministrazione di EuraAudit International, 15ma associazione mondiale di professionisti contabili, con sede a Parigi. Consulente aziendale, contabile e tributario, nazionale ed internazionale.  Relatore in numerosi eventi sul commercio internazionale in Italia ed all’estero in Parigi,  Miami, Hong Kong, America Latina.

Stefano Cardinali, ricercatore esperto nel campo economico-sociale e consulente di formazione per enti pubblici e privati. Dal 2001 si occupa di indagini sullo sviluppo locale, sui fabbisogni professionali e sulla competitività di imprese, distretti e reti di aziende. Realizza attività in team all’interno dell’Associazione Istituto Poster che opera a supporto dei processi di cambiamento organizzativo aziendale e nell’ambito di progetti concordati tra le parti sociali.

FuoriExpo2015 il Made in Italy incontra i turisti negli Hotels a Milano

Inaugurato ufficialmente il primo calendario di attività promozionali targate “FuoriEXPO2015” programma di marketing assistito all’interno delle strutture alberghiere del circuito Accor Hotels su Milano durante il semestre EXPO 2015.

Le attività, coordinate in collaborazione con ADM-EA Consulting , studio di internazionalizzazione specializzato in marketing e comunicazione per la promozione e il posizionamento commerciale in Italia e all’estero con un focusing sui mercati asiatici, prevedono l’inserimento di brand e prodotti all’interno di un calendario di attività che coinvolge operatori del settore food, beverage & entertainment all’interno degli spazi del circuito alberghiero Novotel, Ibis e Mercure.

ibis

L’obiettivo è di offrire agli ospiti del circuito Accor con una particolare attenzione per l’utenza fidelity, una serie di prodotti, omaggi, servizi e suggerimenti diversificati con cui rendere la propria permanenza nella city dell’Expo più interessante e stimolante garantendo occasioni di conoscenza della produzione Made in Italy presentata all’interno di spazi e attività previste dagli Hotel.

happyhourLinate8

La partnership scientifica con Asian Studies Group consolida opportunità di mediazione e comunicazione commerciale verso l’utenza internazionale di provenienza asiatica e supporta l’attività di branding attraverso piattaforme di social media cinesi,  giapponesi e coreani.

Fra le iniziative per le aziende aderenti al programma la possibilità di selezionare un corner espositivo da un minimo di 3 fino ad un massimo di 9 mq da posizionare all’interno degli spazi comuni o nelle vicinanze di sale breakfast e ristorante per promuovere prodotti e attività così come di accedere ad aperitivi a tema con finalità di degustazione assistita o illustrazione di servizi specifici (dal tour enogastronomico da proporre agli ospiti fino ad arrivare a prodotti innovativi dal gluten free fino alla produzione a km 0 o ai ricettari fusion per serate gastronomiche a tema)

NovotelLinatePiscina

Il progetto prevede poi anche una open call per la proposta di contenuti culturali e artistici da accogliere e promuovere nelle serate a tema da parte di associazioni, gruppi artistici, performers, start up creative, libere aggregazioni giovanili italiane e internazionali e quante realtà soprattutto dal mondo delle ONG e associazionismo  stiano cercando di accedere a un programma di promozione all’interno di cornici prestigiose in Milano.

Lo scambio fra cultura, impresa e internazionalità verrà valorizzato all’interno del FuoriEXPO2015 di C.U.P.I. in collaborazione con Accor Hotels in modalità che incontreranno il sostegno di imprese aderenti alle iniziative di marketing e vending preposte nel calendario di attività.

Garden Blaze Talents Management Studio coopera nella valorizzazione di contenuti creativi attraverso ideas for cultural incubator che è nato in occasione di Milano EXPO 2015 e trova accelerazione dalla open call di nuove proposte e talenti.

Inoltre il progetto FuoriEXPO2015 by C.U.P.I. aderisce all’iniziativa Carta dei Valori alla Creatività Giovanile e consolida un’attenzione preminente alla promozione della creatività giovanile all’interno dei percorsi di marketing e sales presentati dai soggetti aderenti.

Fra i servizi offerti in collaborazione con  Pane &Web sezione specializzata del network di servizi commerciali Job Group, l’accesso al portale ufficiale FuoriEXPO2015 all’interno del canale events milano.com che ospiterà una sezione calendario di eventi, una pagina promozionale per ogni azienda aderente e una gallery specifica diffusa su account Instangram FuoriEXPO

Il progetto assicura visibilità e promozione a diverse migliaia di utenti al giorno con la selezione di 3 o 4 strutture per ogni campagna promozionale ed è consentita anche l’opzione di vendita prodotti in aggiunta alle attività di promozione.

Per proporre la candidatura della vs azienda al progetto contattate la nostra associazione con una mail a info@cupiproject.com

Life Sciences Park – Da Malta con Europa un programma facilitato per accesso operatori esteri

Un progetto infrastrutturale finanziato per il 75% da fondi europei e per il 25% dal governo maltese è il nuovo Life Sciences Park che sorge a pochi passi dal Polo Ospedaliero  e dal dipartimento specializzato in Oncologia, Mater Dei e a pochi km dall’aeroporto internazionale e dal Polo Universitario. Rappresenta una nuova frontiera per l’attrazione di operatori (soprattutto SME) esteri attivi nel settore IT, Ricerca  e sviluppo settore biomedico e chimico farmaceutico oltre che alle società di servizi per tutta la filiera digital – medico -biotech e tutto ciò avviene in un’area di estremo interesse per posizione geografica e interfaccia con il mondo del Medio Oriente e Mediterraneo.

polo malta La nostra organizzazione ha incontrato pochi giorni fa rappresentanti governativi che coordinano il progetto di selezione e facilitazione dell’inserimento operatori esteri all’interno del nuovo polo che prevede una serie di servizi a sostegno di piccole e medie imprese così come poli tecnologici e di ricerca nell’insediamento all’interno della struttura che attualmente ospita 3 differenti hub tecnologici: uno dedicato all’IT, uno rivolto al settore chimico, e un altro destinato a ricerca e laboratori bio-medicali.

Due torri di 5 piani per la parte bio medicale più una base a V che ospiterà IT & Digital  e area Chimico- Farmaceutica comunicheranno in maniera funzionale sia con il Polo Medico a pochi passi di distanza e rappresenterà un elemento strategico per quante aziende e ricercatori desiderino un’interfaccia diretta con strutture sanitarie e università.  Pensare poi ad una divisione specifica per l’IT che operi in sviluppo servizi e digitalizzazione della filiera biotech è una novità per Malta da sempre attenta al settore del digital e software ma fino ad oggi sempre più sostenuta allo sviluppo di app e sistemi per gaming, turismo e industria telecomunicazioni.

Fra  le facilitazioni previste dal programma segnaliamo. l’accesso alla struttura di nuovissima creazione ad un contributo forfettario facilitato per quanto concerne affitto spazi, possibilità di accesso a finanziamento a tasso di interesse calmierato su approvazione del plan di sviluppo con diretta approvazione da parte di enti para-governativi con cui la nostra organizzazione coopera, vantaggi fiscali per le realtà che opereranno all’interno dell’hub seguendo precisi standard di permanenza all’interno del progetto.

polo malta 2

Tale programma unito ai già numerosi vantaggi fiscali previsti dal Governo Maltese a favore di investimenti provenienti dall’estero consolidati in un sistema white-list  all’interno della normativa europea rappresentano un plus sostanziale per la selezione da parte di investitori della modalità di accesso su uno scenario di grande appetibilità per presenza di operatori di settore di matrice internazionale.

C.U.P.I. inserisce Life Sciences Park’s project in Malta all’interno della propria agenda programmatica e di servizi rivolti all’internazionalizzazione.

Per meglio conoscere i dettagli del progetto e accedere ad un incontro mediato con i rappresentanti del nuovo Polo Tecnologico di Malta inviate una mail a info@cupiproject.com  RIF:Park-Malta

life park

Network C.U.P.I. e Sviluppo Tavolo di Lavoro sull’Internazionalizzazione a Roma

#FocusEXPO di CUPI è stato protagonista di incontri programmatici con Organizzazioni e Agenzie specialistiche a Roma interessate a sostenere un’interazione funzionale fra Milano e Roma sul tema dell’internazionalizzazione assistita degli operatori economici arrivando a concretizzare l’avvio di sinergie progettuali sulla capitale.

L’occasione ha permesso di riflettere in merito alla sostenibilità su Roma dei progetti e servizi integrati similari a quelli introdotti dal nostro centro all’interno di #FocusEXPO in Milano fra cui

Programmi di Informazione in merito a prospettive di aggregazione sul tema dell’Internazionalizzazione di operatori economici e di Enti e Istituzioni nonché Pubblica Amministrazione.

Condivisione di strumenti operativi per rendere sostenibili progetti di rete fra soggetti diversificati

Progetti di direct marketing, brand positioning e product placement per Imprese all’interno di un programma assistito di internazionalizzazione in corso di attuazione su Milano in occasione di Milano EXPO 2015 in collaborazione con catena alberghiera del gruppo Accor (Ibis – Mercure – Novotel)

Strumenti di comunicazione integrati a strategie di internazionalizzazione su Asia Orientale – dalla business culture al marketing sui mercati dell’Asia orientale in partnership scientifica con Asian Studies Group Italia ©

Careers and Cooperation Corner: sezione specialistica della nostra Associazione che raccoglie profili professionali, definizioni progettuali da parte di aziende ed enti, richieste di supporto per la cooperazione e il networking da parte di consorzi e soci, proposte di sviluppo e richieste per sinergie operative su aree extra-Italia.

Proprio per questo motivo il nostro Centro ha deciso di inaugurare la propria attività di networking su Roma con una giornata di presentazione rivolta a Enti, istituzioni, Imprese e professionisti interessati a conoscere l’attività del Centro per l’Unione delle Prospettive Internazionali.

InternationalrelationsIl progetto consolida su Roma l’avvio di interventi formativi, sviluppo di reti di cooperazione, programmi di confronto operativo fra Imprese e Pubblica Amministrazione, nonché occasioni di consolidamento competenze su modalità di approccio a mercati internazionali (investitori – esportazioni – riconfigurazione commerciale all’estero, etc)

L’incontro di presentazione dal titolo “Approccio pratico alle dinamiche di internazionalizzazione del territorio” è fissato per l’11 giugno alle ore 11.00

Per maggiori informazioni e richiedere programma e accesso gratuito al nostro forum vi preghiamo di compilare il form seguente. Riceverete invito ufficiale e dettagli sul programma

A Milano con studio legale Withers sul tema Food e Internazionalizzazione fra Europa e USA

CUPI ha il piacere di segnalare e di estendere l’invito per la partecipazione al convegno dal titolo ” Food & Beverage e TTIP”, che si terra’ a Milano in data 1 aprile pv presentato dallo studio Legale Withers di Milano, nostri consociati, presso la loro struttura in Piazza Missori 3, dalle 11.30 alle 13.00, seguito da un rinfresco.

Il convegno rientra nelle attività sinergiche sostenute dalla nostra Associazione che riguardano Milano EXPO 2015 e che rientrano sotto il format condiviso di #Focusexpo.

Con l’avvicinarsi dell’Expo, il settore Italiano del Food & Beverage sara’ sotto i riflettori in un momento in cui il fenomeno dell’Italian sounding genera svariati milioni di euro di fatturato.

E’ in corso di negoziato il TTIP (Transatlantic Trade Investment Partnership), un trattato per il commercio e investimenti tra Unione Europea e Stati Uniti, che potrebbe avere un impatto epocale.

Lo studio legale Withers ne parlerà per l’occasione con autorevoli speakers che  ci racconteranno cosa si sta facendo, a livello nazionale e internazionale, in tema di prodotto alimentare italiano all’estero: On Alessia Mosca, Alberto Auricchio e Alfonso Santilli. Moderatore: Simone Filippetti, giornalista de ‘Il Sole 24 Ore’.

In questo modo CUPI valorizza grazie a studio legale Withers un’attenzione specifica su un’area di definizione che richiede competenza ed esperienza nell’attività di sviluppo commerciale e trading del comparto food italiano nel mondo.

Da diversi anni difatti, Withers accompagna le aziende italiane leader del food e beverage nel processo di internazionalizzazione ed espansione all’estero, con particolare enfasi sulla costituzione di corporate joint venture negli Stati Uniti ed altrove.

CUPI sarà presente alla mattinata con alcuni membri del direttivo e consociati.

Vi aspettiamo numerosi e per iscrizioni consultare il seguente link

Studio Legale Wither – Seminario Food e Internazionalizzazione 

Cheese&wine

#FocusExpo: marketing territoriale verso target specifico

Riassumere la finalità prima dell’Esposizione Universale che vedrà luogo a Milano dal 1 maggio 2015 parrebbe scontata: una riflessione  eterogenea da parte di interlocutori internazionali sul tema di EXPO “Nutrire il pianeta, Energia per la Vita”

Se questo può piacere ai “puristi” del binomio EXPO – Innovazione di pensiero nel confronto interculturale, la prospettiva terrena che vede però coinvolti operatori di ogni settore e curiosi di ogni genere è un’altra: visitare, capire, partecipare, attrarre e cogliere l’opportunità di un boom di utenti, turisti, politici, imprenditori, curiosi fra le più rare e straordinarie pronosticate sia per eterogeneità di provenienza che per volumi di affluenza.

L’Agenda di lavoro C.U.P.I. per programmare azioni finalizzate a mantenere costante la percezione della tematica senza però eludere la finalità operativa e di cooperazione commerciale nel sottofondo di relazioni e aspettative che EXPO aggrega, prende il nome di #FocusExpo e raccoglie istanze programmatiche e servizi diversificati messi in sharing da parte di consociati, enti, organizzazioni e professionisti.

focus expo orizzontale

Partiamo dall’obiettivo maestro: l’occasione per rivedere le strategie di valorizzazione del marketing territoriale. Una sfida che nasce in primis nelle province lombarde come percezione di trovarsi “al posto giusto nel momento giusto”.

Proprio a sostegno di questa necessità ci soffermiamo, al di là di materiali promozionali, video informativi, rete di servizi nel comparto dell’ospitalità, mediazione linguistica e cross cultural, tutti elementi di certo valore e inclusi nella mission di servizi del nostro Centro, su progetti che vadano a soddisfare un bisogno preciso: l’incontro diretto nei mercati di destinazione, atto a presentare il territorio e la sua capacità di orientare una proposta che formulata nel luogo giusto nel timing corretto e con la rete di referenza istituzionale e di servizi appropriate.

Ecco perché la prima prospettiva di consolidamento di questa finalità di rilancio del marketing territoriale per le province lombarde è sicuramente la valorizzazione, anche se solo abbozzata ma sistematizzata, di progetti di gemellaggio culturale, consolidamento relazionale, scambio informativo e funzionale fra Italia e Mondo.

E’ Impensabile che una delegazione istituzionale, un gruppo di ricercatori o imprese, accademie o anche semplicemente turisti visitino le cittadine lombarde senza una “motivazione di fondo” che vada oltre la ricezione di materiali informativi attraverso gli enti per la promozione turistica all’estero. Il pretesto va costruito con dinamismo e convinzione.

Il primo esperimento sostenuto da C.U.P.I. vede luce nella Provincia di Lodi dove grazie all’attività di Asian Studies Group un gruppo di lodigiani seguirà un viaggio di introduzione sistematica del territorio e delle sue attività in Giappone partendo da Tokyo e arrivando a Kobe dove l’Associazione da anni sviluppa attività formativa ma anche di supporto e consulenza per professionisti, riposizionamento di carriere e collaborazioni diversificate a sostegno di imprese.

cover gemellaggio culturale 2015

Ad aprile durante il periodo pasquale la missione di pianificazione gemellare Lodi – Kobe avrà luogo in Giappone e CUPI decide di sostenere e promuovere l’iniziativa fornendo supporto in termini di

– introduzione dell’opportunità di aggregare anche imprese, professionisti e operatori economici del territorio alla missione

– preparare un’agenda aggiuntiva di incontri che sia sistematicamente focalizzata più su finalità di networking referenziale fra operatori locali e giapponesi 

– mantenere costi di servizio al minimo di mercato senza finalità di lucro nell’organizzare la mediazione e introduzione di operatori o soggetti aderenti

– consentire ai tesserati CUPI di accedere alla rete servizi di fornitura agevolata su volo, accomodation, gestione spostamenti etc offerto da Asian Studies Group ai propri studenti

– offrire una giornata di formazione preparatoria per gli operatori e i professionisti che decidono di aderire al viaggio su elementi che riguardano diversity management e business culture in Giappone

La preparazione che gli orientalisti e studiosi di Asian Studies Group aderenti al viaggio- missione, unità alla capacità degli operatori economici del territorio di cogliere opportunità di rilancio e di referenza, il tutto, introdotto infine nella veste ufficiale presentata dal Comune di Lodi per quanto concerne l’iniziativa, non possano che essere elementi in grado di sostanziare una strategia di marketing territoriale consapevole che sappia dirigere materiali, informazioni e prospettive di invito in una modalità di successo

Per aderire o richiedere maggiori informazioni circa la quotazione sul  viaggio-missione per marketing territoriale in Giappone potete contattare la nostra segreteria all’indirizzo email info@cupiproject.com

La presentazione ufficiale alla stampa ai alla tv avrà luogo venerdì 23 gennaio 2015 presso la sala Granata in Via solforino 72 a Lodi.

Tale approccio allo sviluppo di servizi nel miglioramento del marketing territoriale verso Asia soprattutto previsti in #FocusExpo, considerato pilota nell’esperienza lodigiana, è poi riproposto con ferma intenzione alle amministrazioni di altre aree di Lombardia e regioni limitrofe valorizzando il coinvolgimento di Asian Studies Group e della sua rete nazionale (Milano Roma Torino Padova Bologna)