Archivi tag: asian studies group

Vietnam a Milano una linea di consolidamento servizi per l’internazionalizzazione

Si è tenuto ieri presso AICE Associazione Italia Commercio Estero il mini panel programmatico per il consolidamento di un’agenda  di lavoro che alla vigilia dell’entrata in vigore del FTAs Europa – Vietnam porti alla finalizzazione di strumenti operativi per l’internazionalizzazione di Impresa e delle relazioni di investimento fra Italia e Vietnam con un polo operativo e sinergico nella città di Milano che faciliti l’erogazione di contenuti di formazione e servizi per il segmento PMI da Italia e Vietnam.

L’incontro coordinato da Pierantonio Cantoni, responsabile AICE per l’Internazionalizzazione di Impresa, ha posto in essere le condizioni per strutturare una partnership che garantisca ad ICHAM Italian Chamber of Commerce in Vietnam di operare con continuità e presenza operativa stabile su Milano così come sviluppato di recente da Aice per la Camera di Commercio Italiana a Singapore.

Pham Hoang Hai, direttore esecutivo di ICHAM ha espresso interesse nel consolidare dinamiche che portino ad avvicinare concretamente Italia e Vietnam nella prospettiva si servizi sostenibili per l’internazionalizzazione di Impresa.

L’occasione, sostenuta attivamente dalla nostra associazione già pro-attiva nelle sinergie progettuali con AICE ha visto la partecipazione anche di due esponenti dell’Advisory Board Progetto Vietnam, l’Avv. Federico Vasoli dello Studio Legale De Masi Taddei Vasoli e Consigliere della Camera di Commercio Italia Vietnam di cui è intervenuto in rappresentanza, e del Dott. Paolo Cacciato direttore scientifico Asian Studies Group e consulente per l’internazionalizzazione assistita verso Far East di ADM-EA Consulting

AICE ha inoltre introdotto alcune prospettive che mirano ad un coinvolgimento forte dell’Advisory Board, di istituzioni e partners nonché di ICHAM nel consolidare e definire entro il 2017 le linee di sinergia su cui iniziare ad operare.

Il panel si è chiuso inoltre con la presentazione ad ICHAM dell’offerta di formazione specialistica che introduce in Milano, Roma e Torino i primi corsi di lingua vietnamita ufficiali secondo standard para-accademico e patrocinati da Centro Studi Vietnamiti nonché Consolato della RS del Viet Nam erogati in collaborazione con Asian Studies Group.

Questo contenuto di formazione insieme ad altri spunti condivisi fra i partecipanti hanno posto in essere e rafforzato su Milano l’avvio del Progetto Vietnam per Milano che comprende una serie di attività atte a consolidare il legame commerciale e professionale fra Milano e Vietnam come eredità EXPO 2015.

IMG_20161018_120504.jpg

 

Annunci

E-commerce in Cina: formazione e orientamento su panorama digitale

Confermata la seconda edizione del format specialistico in chiave executive di NIBI – Nuovo Istituto di Business Internazionale sull’e-commerce e social media marketing in Cina, consolidato con la partnership scientifica di Netcomm e Asian Studies Group

Il corso (formula intensiva di 20 ore di aula) si terrà presso la sede di NIBI di Promos, Agenzia Specialistica della Camera di Commercio di Milano, in Via Meravigli 7 nei giorni 29-30 settembre e 1 ottobre

corso-nibi-ecommerce-cover

Una tre giorni dove i docenti, già esperti di settore e operanti nelle dinamiche di internazionalizzazione di impresa su mercati esteri porranno l’accento sul sistema di conoscenze e di strumenti necessari per operare sul più vasto mercato di servizi e beni del mondo, quello cinese.

Giulio Finzi, direttore Netcomm, illustrerà lo scenario del mondo dell’e-commerce in termini non solo comparativi ma anche strutturali per permettere la comprensione e la definizione di parametri di creazione e utilizzo di determinati assetti in ottica di internazionalizzazione su Cina.

Paolo Cacciato, presidente Asian Studies Group e già coordinatore del Business Focus su China & far East nella faculty NIBI, focalizzerà l’attenzione su dati di mercato, strategie di comunicazione con casi aziendali esaminati da piattaforme e-commerce e communities cinesi online e attraverso alcune ricerche delineerà il profilo del consumatore medio cinese e le loro modalità predilette di acquisto beni e servizi.

Fra gli obiettivi prefissati dal corso,

  • pianificare e avviare un progetto E-commerce
  • esaminare i nuovi modelli di business attraverso l’analisi degli specifici strumenti digitali dello scenario cinese
  • pianificare strategie di marketing e campagne di comunicazione digitale volte a rafforzare le vendite on line sul mercato cinese

per maggiori informazioni e iscrizioni si prega si consultare il link di riferimento sul sito NIBI

Questo servizio di formazione, data la cooperazione del nostro centro con Asian Studies Group per la sezione orientalistica, rientra nel nostro Piano e Fondo si Sostegno per la Formazione Specialistica e l’Internazionalizzazione, pertanto il corso potrà essere finanziato con l’accesso al nostro servizio di microcredito agevolato a tasso zero.

Per dettagli contattare la nostra segreteria

Missione Vietnam – B2b ad Hanoi durante FoodEXPO 2016

Confermato dal direttivo C.U.P.I. il sostegno di comunicazione e segreteria gestionale nonché di accesso agli strumenti di finanziamento agevolato a tasso zero per il progetto di servizi integrati per il settore Food & Beverage denominato  “Vietnam Business Project – progetto Hanoi” 

cover Vietnam Hanoi

Vietnam Business Project è la prima integrazione di servizi specialistici proposti dallo studio di consulenza ADM-EA per il segmento PMI che include

  • formazione specialistica su dinamiche di internazionalizzazione e di cross cultural management
  • ricerca e consulenza preliminare
  • analisi profilo aziendale ed entry strategy
  • consulenza per riconfigurazione / selezione prodotto,
  • accompagnamento su mercato di destinazione
  • matching diretto con importatori e sviluppo operativo di dinamiche commerciali.

Il progetto vede il coinvolgimento di partner operativi e istituzionali di comprovata esperienza in Italia e in Vietnam fra cui AICE Associazione Italiana per il Commercio Estero e ICHAM Italian Chamber of Commerce in Vietnam.  La parte di formazione specialistica è coordinata da Asian Studies Group Italia in collaborazione con lo studio legale de Masi Taddei Vasoli. Per il segmento Food è consolidata la partnership con EatHealthy LTD da Hanoi per quanto concerne configurazione del contenuto di matching commerciale e supporto operativo al B2b in loco.

E’ possibile consultare il calendario delle attività finalizzate all’accompagnamento e incontro di importatori di settore ad Hanoi nei giorni 7-9 Novembre 2016 al  preposto link

Come attività sostenuta dal nostro Centro tutti i costi relativi alla programmazione (formazione + consulenza + consolidamento lista importatori + accompagnamento e incontro mediato da interprete in loco) sono sostenibili nella formula dilazione a rate a tasso zero senza alcun interesse o spesa di istruttoria  (1500,00 euro in 12 rate da 125,00 euro)

“Vietnam Business Project – progetto Hanoi”  first edition anticipa in modalità sinergica e funzionale la fiera espositiva di settore FoodEXPO in Ho Chi Minh city prevista a seguito del nostro B2b Program. Tale suddivisione di servizi e contenuti permetterà all’azienda partecipante di usufruire di due momenti chiave e diversificati su Hanoi e su Ho Chi Minh per valorizzare prospettive di sviluppo commerciale per il segmento Food & Beverage

Il modulo di iscrizione lo si può richiedere via email a info@adm-ea.com oppure compilando il form sulla pagina preposta

 

Lirica e Cultura Internazionale con Europa e Asia in Musica

CUPI, realtà che sostiene la Carta dei Valori alla Creatività Giovanile  presentata durante la seconda edizione del contest internazionale Switch on Your Creativity alla presenza di Milano EXPO2015, Comune di Milano e Regione Lombardia, consolida la cooperazione sulla divisione territoriale di Lodi per l’organizzazione del Concerto Internazionale, Europa e Asia in Musica alla sua seconda tappa in Italia e prima in Lodi.

Tale tappa è inserita nel filone Musica e Spettacolo del contest Switch on Your Creativity third edition e vedrà il coinvolgimento di giovani talenti da Italia, Cina, Giappone e Corea che sosterranno la partecipazione al contest presentando un repertorio che richiama su molti contributi il tema della Natura (umana, paesaggistica, psicologica, sociale), seguendo il topic corrente del contest dal titolo “Caleidoscopio Natura, L’uomo alla specchio”

L’evento pensato e ideato da Asian Studies Group, associazione gemellata con CUPI, vedrà la partecipazione di cantanti da Italia e Asia si terrà presso Santa Chiara Nuova, location di prestigio e di grande valore storico culturale, già inserita nel Touring Club Italiano.

Il Concerto rientra nella rassegna dal titolo Intercultura e Internazionalismo, Energia e Risorse della Società Contemporanea sostenuto da Regione Lombardia e da Provincia di Lodi all’interno di un bando partecipato da Asian Studies Group per l’assegnazione di contributo a sostegno delle Associazioni di Promozione Sociale.

Europa e Asia in Musica con patrocinio del Comune di Lodi – Assessorato alla Cultura, è un’occasione rara per assistere a un dialogo in musica tra Oriente ed Occidente.

Repertorio giapponese:

Il Paese (Furusato), T. Okano
La canzone della spiaggia (Hamabe no uta), T. Narita

Repertorio coreano:

Nostalgia del Monte Kumgang (Griun Geumgangsan), Y-S. Choi Barcarola Coreana (Betnore), Yong-won Sung / Jo Du Nam

Repertorio cinese:

Quello sono io, Musica da Gu jianfen (古建芬) verso da Xiao Guang (晓光) Nostalgia, musica da Huang yongxi(黄永熙) verso da Mao yu (毛羽)

Repertorio operistico:

Un bel dì vedremo (da Madama Butterfly), G. Puccini
Il segreto per esser felici (da Lucrezia Borgia), G. Donizetti E lucevan le stelle (da Tosca), G. Puccini

E’ sogno o realtà (da Falstaff), G. Verdi

Barcarola (duetto da I Racconti di Hoffman), Offenbach E’ lui adesso…. Dio che nell’alma (da Don Carlo), G. Verdi

INTERPRETI

MAI INABA

Soprano giapponese, si è laureata all’università di musica Musashino in Giappone. Ha vinto un premio speciale “Puccini” del concorso “Giuseppe Di Stefano “. Ha ottenuto una borsa di studio del governo italiano e una del Rotary Club. Ha debuttato tanti ruoli in Giappone e in Italia. Si è esibita anche come attrice protagonista al performance theatre del padiglione giappone di EXPO MILANO 2015

VALENTINA VOLPE

Mezzosoprano, laureata in Relazioni Internazionali e Diplomazia e diplomata presso l’Accademia Teatro alla Scala in autoimprenditorialità e Management dello Spettacolo, ha da sempre coltivato la passione per il canto lirico, studiando prima da privatista e poi in Conservatorio a Padova. Si specializza sotto la guida del tenore Beniamino Prior, ed ora sotto la guida del mezzosoprano Chiara Chialli. Finalista al concorso internazionale della Scuola dell’Opera Italiana del Teatro Comunale di Bologna, ha partecipato alla messa in scena di opere come l’Elisir d’Amore, La Cenerentola, Rigoletto, Barbiere di Siviglia.

YOUNG-GUK LEE

Nasce nel 1983 a Deagu, in Corea del Sud. Dopo la laurea ottenuta presso la Chong-Shin University di Seoul, nel 2013 si trasferisce in Italia per studiare presso il Conservatorio di Musica “G. Verdi” di Como e la Civica Scuola di Musica “A. Pozzi” di Corsico. È stato finalista al Concorso Internazionale di Canto Lirico “Città di Iseo” e ha ottenuto il premio speciale della giuria al Concorso Lirico “Premio Boni”.

TIAN HAO

Nel giugno del 2010 il giugno Si è avvicinato alla musica da giovanissimo, ha iniziato a studiare canto lirico nel giugno 2010 diplomandosi a pieni voti presso il Conservatorio “XingHai” di Guangzhou in Cina sotto la guida del maestro Yang Yan. Da settembre 2014 studia presso il conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano sotto la guida di Adelina Scarabelli. Ha partecipato a numerosi concorsi e concerti in Cina e in Italia. Nel settembre 2008 ha vinto il terzo premio del concorso nazionale “Bellini” in Cina e ha vinto il secondo premio del 2° concorso “Opera Canto” dei conservatori stabili. Nel 2010 ha partecipato e vinto il concorso di canto lirico della Televisione Cinese Centrale, uno dei concorsi più importante in Cina.

ALBERTO RAVAGNIN

Giovane pianista diplomatosi brillantemente in pianoforte presso il Conservatorio di Udine e specializzatosi nel corso degli anni in liederistica, musica da camera e musica lirica. Al suo attivo vanta diverse collaborazioni con varie Ensemble cameristiche del Friuli Venezia Giulia e del Trentino. Ha frequentato presso la Scuola di Musica “P. Edo” di Pordenone i corsi di musica da camera sulle sonate per violino e pianoforte di L. v. Beethoven e F. B. Mendelssohn tenuti dal M° Turrin in collaborazione con il violinista Emanuele Baldini. Insegna presso diversi istituti musicali della provincia di Pordenone.

Concerto Lirico di Santa Lucia

Nasce la prima Alliance Internazionale per l’Innovazione e le Reti di eccellenza nel settore formazione

Si parla spesso di reti di impresa e di innovazione sul panorama dei servizi quali caratteristiche di primaria importanza per la valorizzazione di competitività e di sostenibilità dei processi di implemento degli assetti organizzativi. Da sempre il nostro Centro per l’Unione delle Prospettive Internazionali fa di questi elementi contenuto di dibattito e di sviluppo all’interno della propria agenda programmatica, soprattutto per quanto riguarda il filone formazione ed educazione.

Con questa intenzione abbiamo sostenuto la creazione di un dibattito che ha portato al consolidamento di un testo programmatico che fungesse da base per l’avvio di un’attività sinergica in grado di configurare partecipazioni internazionali in un percorso di sharing servizi ed esperienze. Siamo pertanto fieri di annunciare la nascita di Future Vision Education Alliance, un’organizzazione configurata secondo condivisione di intenti con partecipazioni internazionali dal mondo dell’educazione e della formazione specialistica.

image001

C.U.P.I. si fa referente italiano del progetto europeo che attualmente coinvolge diversi interlocutori fra cui: EEC ITIS Malta Tourism & Language Institute di San Gwann Malta, EU Networking Centre di Kobe,  Asian Studies Group di Milano.  Il progetto prevede una linea concreta di condivisione servizi fra cui

  • affiliazione diretta da parte di ogni membro ai servizi offerti dagli altri soggetti partecipanti che sono pertanto condivisi e amplificati fra tutti i soggetti aderenti.
  • creazione di una rete di desk condivisi messi in comune da ogni aderente su vari Pesi d’Europa e nel Mondo
  • creazione e consolidamento di uno standard d’eccellenza che coinvolga metodi, applicazione di innovazione in termini di strumenti, sinergie interdisciplinari a beneficio dei  percorsi formativi inerenti lingue straniere o servizi di formazione specialistica determinando un marchio di qualità che identifichi l’eccellenza dei soggetti aderenti.
  • tutela dei regimi di selezione e di valorizzazione dei soggetti aderenti all’alliance con valorizzazione di un principio di esclusiva per ogni operatore nella messa in rete dei propri servizi
  • abbassamento costi di marketing con un’attenta pratica di contenimento costi in ottica di accesso sostenibile ai servizi
  • incentivazione continuativa ad un dibattito atto a perfezionare contenuti e programmi di educational per consolidare standard di qualità e di innovazione per quanto concerne metodi e definizione di programmi sostenuti su prospettiva comparativa internazionale
  • cooperazione con operatori provenienti dal mondo del placement professionale, agenzie per il lavoro, consulting per carriere e organizzazioni internazionali coinvolte nel dibattito formazione e lavoro
  • adesione a programmi internazionali ed europei di finanziamento a sostegno della missione di definizione ed erogazione qualitativa dei servizi prefissata dall’organizzazione

Alla luce di ciò CUPI si prepara ad ospitare in Italia alcuni dei progetti di FVEA fra cui

  • Corsi di Business English for Executives & Professionals (legati a programmi di formazione specialistica e focus settoriali in inglese)
  • Corsi di English for Specific Purposes
  • Programmi di preparazione a tutte le certificazioni internazionali di lingua inglese con accesso a sessione d’esame all’estero (Malta)
  • Progetti di alternanza scuola / lavoro con placement all’estero per tutti gli Istituti Scolastici (con servizi di homestay a tariffa calmierata)
  • Programmi di internship professionale per laureati all’estero con coinvolgimento di Agenzie per il lavoro e di centri specializzati.

Tali servizi saranno ospitati all’interno della nuova sede didattica C.U.P.I. di Lodi e proposti anche all’interno delle sedi Asian Studies Group a livello nazionale (Milano, Roma, Torino, Padova)  che è partner scientifico di C.U.P.I. oltre che socio sostenitore dell’attività del nostro Centro.

per maggiori informazioni circa l’attività di FVEA in Italia così come maggiori dettagli circa i programmi sovra indicati potete contattare la nostra segreteria CUPI all’indirizzo info@cupiproject.com

 

#FocusExpo: marketing territoriale verso target specifico

Riassumere la finalità prima dell’Esposizione Universale che vedrà luogo a Milano dal 1 maggio 2015 parrebbe scontata: una riflessione  eterogenea da parte di interlocutori internazionali sul tema di EXPO “Nutrire il pianeta, Energia per la Vita”

Se questo può piacere ai “puristi” del binomio EXPO – Innovazione di pensiero nel confronto interculturale, la prospettiva terrena che vede però coinvolti operatori di ogni settore e curiosi di ogni genere è un’altra: visitare, capire, partecipare, attrarre e cogliere l’opportunità di un boom di utenti, turisti, politici, imprenditori, curiosi fra le più rare e straordinarie pronosticate sia per eterogeneità di provenienza che per volumi di affluenza.

L’Agenda di lavoro C.U.P.I. per programmare azioni finalizzate a mantenere costante la percezione della tematica senza però eludere la finalità operativa e di cooperazione commerciale nel sottofondo di relazioni e aspettative che EXPO aggrega, prende il nome di #FocusExpo e raccoglie istanze programmatiche e servizi diversificati messi in sharing da parte di consociati, enti, organizzazioni e professionisti.

focus expo orizzontale

Partiamo dall’obiettivo maestro: l’occasione per rivedere le strategie di valorizzazione del marketing territoriale. Una sfida che nasce in primis nelle province lombarde come percezione di trovarsi “al posto giusto nel momento giusto”.

Proprio a sostegno di questa necessità ci soffermiamo, al di là di materiali promozionali, video informativi, rete di servizi nel comparto dell’ospitalità, mediazione linguistica e cross cultural, tutti elementi di certo valore e inclusi nella mission di servizi del nostro Centro, su progetti che vadano a soddisfare un bisogno preciso: l’incontro diretto nei mercati di destinazione, atto a presentare il territorio e la sua capacità di orientare una proposta che formulata nel luogo giusto nel timing corretto e con la rete di referenza istituzionale e di servizi appropriate.

Ecco perché la prima prospettiva di consolidamento di questa finalità di rilancio del marketing territoriale per le province lombarde è sicuramente la valorizzazione, anche se solo abbozzata ma sistematizzata, di progetti di gemellaggio culturale, consolidamento relazionale, scambio informativo e funzionale fra Italia e Mondo.

E’ Impensabile che una delegazione istituzionale, un gruppo di ricercatori o imprese, accademie o anche semplicemente turisti visitino le cittadine lombarde senza una “motivazione di fondo” che vada oltre la ricezione di materiali informativi attraverso gli enti per la promozione turistica all’estero. Il pretesto va costruito con dinamismo e convinzione.

Il primo esperimento sostenuto da C.U.P.I. vede luce nella Provincia di Lodi dove grazie all’attività di Asian Studies Group un gruppo di lodigiani seguirà un viaggio di introduzione sistematica del territorio e delle sue attività in Giappone partendo da Tokyo e arrivando a Kobe dove l’Associazione da anni sviluppa attività formativa ma anche di supporto e consulenza per professionisti, riposizionamento di carriere e collaborazioni diversificate a sostegno di imprese.

cover gemellaggio culturale 2015

Ad aprile durante il periodo pasquale la missione di pianificazione gemellare Lodi – Kobe avrà luogo in Giappone e CUPI decide di sostenere e promuovere l’iniziativa fornendo supporto in termini di

– introduzione dell’opportunità di aggregare anche imprese, professionisti e operatori economici del territorio alla missione

– preparare un’agenda aggiuntiva di incontri che sia sistematicamente focalizzata più su finalità di networking referenziale fra operatori locali e giapponesi 

– mantenere costi di servizio al minimo di mercato senza finalità di lucro nell’organizzare la mediazione e introduzione di operatori o soggetti aderenti

– consentire ai tesserati CUPI di accedere alla rete servizi di fornitura agevolata su volo, accomodation, gestione spostamenti etc offerto da Asian Studies Group ai propri studenti

– offrire una giornata di formazione preparatoria per gli operatori e i professionisti che decidono di aderire al viaggio su elementi che riguardano diversity management e business culture in Giappone

La preparazione che gli orientalisti e studiosi di Asian Studies Group aderenti al viaggio- missione, unità alla capacità degli operatori economici del territorio di cogliere opportunità di rilancio e di referenza, il tutto, introdotto infine nella veste ufficiale presentata dal Comune di Lodi per quanto concerne l’iniziativa, non possano che essere elementi in grado di sostanziare una strategia di marketing territoriale consapevole che sappia dirigere materiali, informazioni e prospettive di invito in una modalità di successo

Per aderire o richiedere maggiori informazioni circa la quotazione sul  viaggio-missione per marketing territoriale in Giappone potete contattare la nostra segreteria all’indirizzo email info@cupiproject.com

La presentazione ufficiale alla stampa ai alla tv avrà luogo venerdì 23 gennaio 2015 presso la sala Granata in Via solforino 72 a Lodi.

Tale approccio allo sviluppo di servizi nel miglioramento del marketing territoriale verso Asia soprattutto previsti in #FocusExpo, considerato pilota nell’esperienza lodigiana, è poi riproposto con ferma intenzione alle amministrazioni di altre aree di Lombardia e regioni limitrofe valorizzando il coinvolgimento di Asian Studies Group e della sua rete nazionale (Milano Roma Torino Padova Bologna)

Convegno Food Economy e Internazionalizzazione di Impresa in EXPO 2015

C.U.P.I. Centro per l’Unione delle Prospettive Internazionali in collaborazione con AICE Associazione Italiana Commercio Estero con il Patrocinio dei Tavoli Tematici di Milano Expo 2015 inaugura il primo forum di formazione sui processi di internazionalizzazione assistita per operatori del comparto Food con un’attenzione particolare al tessuto produttivo del Lodigiano.

L’iniziativa con ingresso gratuito che avrà luogo il 13 dicembre 2014  alle 16.00 presso la Sala Carlo Rivolta del Teatro alle Vigne di Lodi e intitolata

G-localism on sustainable way:   Le opportunità della Food Economy Verso EXPO 2015 – dal territorio ai mercati internazionali.  Scenari di condivisione e operatività nella prospettiva funzionale di Milano EXPO 2015
consolida la partecipazione del nostro territorio alla rassegna “Expo in Viaggio – Expo si racconta”, canale ufficiale di informazione sui contenuti proposti e sviluppati attraverso  EXPO 2015
expo in viaggio

Il progetto rientra nel Protocollo di Intesa e Cooperazione per il territorio che C.U.P.I. ha sviluppato in comunicazione le Istituzioni Locali per i servizi di internazionalizzazione e di cultura internazionale in occasione di Milano EXPO 2015. Il progetto riceve infatti patrocinio del Comune di Lodi  che attraverso sostiene e promuove l’iniziativa  definita in un comunicato ufficiale “interessante e strategica per la diffusione del tema centrale di Expo 2015 a Lodi”

Il pomeriggio prevederà tre sezioni espositive e di dibattito

Sezione 1- Formazione Specialistica e confronto con Operatori del Settore

Sezione 2-  Made in Italy nel mondo: I sapori italiani mediati da specialisti dell’arte culinaria italiana in Asia

Sezione 3- Cultura del cibo e degli spazi di aggregazione sul food, una rilettura socio-culturale attraverso un percorso fotografico

Dopo un breve saluto da parte delle Istituzioni avrà luogo un modulo di formazione moderato da Giacomo Biraghi, Media PR di EXPO 2015 S.p.A,  Coordinatore del Sistema Integrato Turismo e dei Tavoli Tematici in vista di Expo 2015.

Fra i relatori

Pierantonio Cantoni, Responsabile AICE per il dipartimento di Sviluppo Commerciale Internazionale – il modulo introduce un’analisi comparata sulla portata che l’internazionalizzazione riveste all’interno del comparto della food industry italiana nel mondo e propone alcune prospettive funzionali di approccio ad aree strategiche

Paolo Cacciato, sinologo e nippologo, coordinatore scientifico Asian Studies Group e presidente C.U.P.I. , consulente d’impresa e docente di marketing strategico per i mercati asiatici all’interno dei master in internazionalizzazione di Impresa di NIBI – Nuovo Istituto di Business Internazionale di Milano – l’intervento verterà su un focusing delle opportunità di internazionalizzazione sull’area sino-giapponese con analisi di elementi strutturali del comparto food e delle funzionalità di marketing strategico di riferimento

Marco Valerio Sarticonsulente norme di certificazione internazionali ed esperto in sistemi di gestione per PMI agro-alimentari. Il suo contributo segnala il percorso sistematico di definizione di standard e modalità per l’export sistematizzate di prodotti del comparto  agroalimentare sui mercati internazionali.

Eros Picco – chef stellato titolare del ristorante Innocenti Evasioni di Milano, esperto culinario italiano in Asia presenterà il proprio percorso d’esperienza nel mediare l’italianità nell’uso di prodotti di qualità all’interno di occasioni di lavoro consolidate in Cina e Giappone e America e suggerirà alcune prospettive di comprensione del mercato di destinazione ponendo attenzione alle differenze sostanziali di approccio

Salvatore Sportato – fotografo professionista e curatore di un progetto di rilettura socio culturale sul tema del cibo consolidato fra Italia e Mondo presenterà in anteprima un progetto che si realizza nell’anno dell’EXPO in una co-produzione Asian Studies Group e Spazio Tadini Milano e More Mondadori quale punto di mediazione funzionale nel promuovere un dialogo interculturale fra culture del cibo e prospettive di sostenibilità comunicativa fra Italia e Asia per il comparto food: quando cultura diviene servizio all’impresa.

L’occasione è inoltre utile a introdurre servizi sostenibili di internazionalizzazione assistita che CUPI e AICE consolideranno anche sul territorio lodigiano per il 2015, da missioni commerciali a servizi di comunicazione assistita agevolata, B2b funzionale e sviluppo di strumenti di marketing territoriale in ottica EXPO

cupi aice a4 jpeg

L’iniziativa ha ottenuto il patrocinio di Comune di Lodi, Camera di Commercio di Lodi, e dei Tavoli Tematici di Milano EXPO 2015; i contenuti introdotti sono proposti in collaborazione con Asian Studies Group, associazione specializzata in formazione interculturale su Asia orientale con un Centro Studi Specializzato presente anche a Lodi e NIBI, Nuovo Istituto di Business Internazionale di Promos, centro d’eccellenza per la formazione specialistica su competenze di inerenza a profili professionali di operatori coinvolti in dinamiche di internazionalizzazione di Impresa.

La partecipazione al forum è gratuita fino ad esaurimento posti previa registrazione da confermare all’indirizzo email info@cupiproject.com o compilando il form sottostante