Archivi tag: business mission

Strumenti all’Internazionalizzazione – Fondo di Sostenibilità C.U.P.I.

Lo sviluppo degli strumenti di Internazionalizzazione a favore di professionisti e imprese necessita di un supporto non solo in termini di contenuti ma anche di sostenibilità economica.

Il nostro Centro ha da sempre valorizzato dinamiche di networking atte a consolidare cooperazione fra gli operatori dando vita a relazioni funzionali di erogazione servizi in chiave strategica.

Con il 2016 però vogliamo rispondere ad un’esigenza concreta di finanziamento di servizi che riguardino formazione e consulenza preliminare per l’avvio di un processo di internazionalizzazione assistita. Ecco che siamo lieti di presentare il Fondo di Sostenibilità alla Formazione dei professionisti e all’Internazionalizzazione delle PMI

Formazione – perché?

Consulenti, manager, quadri e quanti si trovano in posizione gestionale e strategica devono essere i soggetti primariamente consapevoli di cosa sottenda un progetto di internazionalizzazione con chiarificazione di metodica e contenuti per Paese e Settore di riferimento. Tale preparazione rappresenta un elemento di sostanziale attinenza con l’intero progetto di internazionalizzazione stesso.

Ecco alcuni dei programmi di Formazione che rientrano nel programma finanziabile dal Fondo di Sostenibilità C.U.P.I.

– Formazione Linguistica e Interculturale
– Marketing Strategy e Posizionamento Prodotto
– Logistica  e Supply Chain
– Fiscalità Internazionale
– Diritto Societario e Contrattualistica Internazionale

 

Servizi Preliminari – quali?

L’analisi preliminare che comprenda check-up aziendale ma anche parametri di adattamento prodotto necessari per il mercato di destinazione, così come la scelta stessa del mercato di sbocco con valutazione attenta degli elementi di criticità sono parti che rientrano nella definizione preliminare di servizio di internazionalizzazione.

Ecco alcuni dei servizi preliminari di Internazionalizzazione Assistita che rientrano nel programma finanziabile dal Fondo di Sostenibilità C.U.P.I.

 – Configurazione dei materiali informativi per azione commerciale all’estero
– Studio preliminare di fattibilità operativa e analisi prodotto
– Analisi della competitività
– Parere specialistico su dinamiche di internazionalizzazione in corso
– Servizi accessori alle missioni di impresa all’estero (marketing, comunicazione, interpretariato)
– Coinvolgimento Temporary Management a direzione strategica dell’operazione di entry market
– Programmi di advisory fiscale per posizionamento societario

 

Il Fondo messo a disposizione dal nostro Centro prevede due misure di finanziamento a seconda che il soggetto richiedente sia un libero professionista o un Impresa.
Requisito fondamentale è essere regolarmente membri della nostra Associazione e presentare la definizione di servizio di formazione o internazionalizzazione per cui si desidera ricevere finanziamento.
Il nostro centro provvede poi a selezionare il fornitore del servizio secondo parametri di attendibilità professionale e comprovata qualità del servizio dando precedenza a realtà in partnership con consolidata efficienza dei termini di esercizio.  Il fornitore di servizi selezionato in comune accordo con il nostro assistito riceverà direttamente il contributo attraverso il Fondo messo a disposizione valorizzando così l’esecuzione del servizio.
Il contributo erogato non prevede alcun tasso di interesse né spese di istruttoria aggiunte ed è messo a disposizione da Istituti di Credito selezionati dalla nostra struttura in termini di efficienza e sostegno al Fondo.
Le misure di microcredito previste sono differenti a seconda che la richiesta venga introdotta da un professionista o da un’impresa sia in termini di quantità del credito erogato che delle tempistiche di rimborso del medesimo.
L’accesso al Fondo di Sostenibilità per la Formazione dei Professionisti e l’Internazionalizzazione delle PMI è garantito senza termini di scadenza, completamente a tasso zero e senza spese di istruttoria per le somme previste come credito base e accessibile per tutto il 2016 fatto salvo a limitazioni dichiarate dai partner finanziari del progetto.
Annunci

Convegno Food Economy e Internazionalizzazione di Impresa in EXPO 2015

C.U.P.I. Centro per l’Unione delle Prospettive Internazionali in collaborazione con AICE Associazione Italiana Commercio Estero con il Patrocinio dei Tavoli Tematici di Milano Expo 2015 inaugura il primo forum di formazione sui processi di internazionalizzazione assistita per operatori del comparto Food con un’attenzione particolare al tessuto produttivo del Lodigiano.

L’iniziativa con ingresso gratuito che avrà luogo il 13 dicembre 2014  alle 16.00 presso la Sala Carlo Rivolta del Teatro alle Vigne di Lodi e intitolata

G-localism on sustainable way:   Le opportunità della Food Economy Verso EXPO 2015 – dal territorio ai mercati internazionali.  Scenari di condivisione e operatività nella prospettiva funzionale di Milano EXPO 2015
consolida la partecipazione del nostro territorio alla rassegna “Expo in Viaggio – Expo si racconta”, canale ufficiale di informazione sui contenuti proposti e sviluppati attraverso  EXPO 2015
expo in viaggio

Il progetto rientra nel Protocollo di Intesa e Cooperazione per il territorio che C.U.P.I. ha sviluppato in comunicazione le Istituzioni Locali per i servizi di internazionalizzazione e di cultura internazionale in occasione di Milano EXPO 2015. Il progetto riceve infatti patrocinio del Comune di Lodi  che attraverso sostiene e promuove l’iniziativa  definita in un comunicato ufficiale “interessante e strategica per la diffusione del tema centrale di Expo 2015 a Lodi”

Il pomeriggio prevederà tre sezioni espositive e di dibattito

Sezione 1- Formazione Specialistica e confronto con Operatori del Settore

Sezione 2-  Made in Italy nel mondo: I sapori italiani mediati da specialisti dell’arte culinaria italiana in Asia

Sezione 3- Cultura del cibo e degli spazi di aggregazione sul food, una rilettura socio-culturale attraverso un percorso fotografico

Dopo un breve saluto da parte delle Istituzioni avrà luogo un modulo di formazione moderato da Giacomo Biraghi, Media PR di EXPO 2015 S.p.A,  Coordinatore del Sistema Integrato Turismo e dei Tavoli Tematici in vista di Expo 2015.

Fra i relatori

Pierantonio Cantoni, Responsabile AICE per il dipartimento di Sviluppo Commerciale Internazionale – il modulo introduce un’analisi comparata sulla portata che l’internazionalizzazione riveste all’interno del comparto della food industry italiana nel mondo e propone alcune prospettive funzionali di approccio ad aree strategiche

Paolo Cacciato, sinologo e nippologo, coordinatore scientifico Asian Studies Group e presidente C.U.P.I. , consulente d’impresa e docente di marketing strategico per i mercati asiatici all’interno dei master in internazionalizzazione di Impresa di NIBI – Nuovo Istituto di Business Internazionale di Milano – l’intervento verterà su un focusing delle opportunità di internazionalizzazione sull’area sino-giapponese con analisi di elementi strutturali del comparto food e delle funzionalità di marketing strategico di riferimento

Marco Valerio Sarticonsulente norme di certificazione internazionali ed esperto in sistemi di gestione per PMI agro-alimentari. Il suo contributo segnala il percorso sistematico di definizione di standard e modalità per l’export sistematizzate di prodotti del comparto  agroalimentare sui mercati internazionali.

Eros Picco – chef stellato titolare del ristorante Innocenti Evasioni di Milano, esperto culinario italiano in Asia presenterà il proprio percorso d’esperienza nel mediare l’italianità nell’uso di prodotti di qualità all’interno di occasioni di lavoro consolidate in Cina e Giappone e America e suggerirà alcune prospettive di comprensione del mercato di destinazione ponendo attenzione alle differenze sostanziali di approccio

Salvatore Sportato – fotografo professionista e curatore di un progetto di rilettura socio culturale sul tema del cibo consolidato fra Italia e Mondo presenterà in anteprima un progetto che si realizza nell’anno dell’EXPO in una co-produzione Asian Studies Group e Spazio Tadini Milano e More Mondadori quale punto di mediazione funzionale nel promuovere un dialogo interculturale fra culture del cibo e prospettive di sostenibilità comunicativa fra Italia e Asia per il comparto food: quando cultura diviene servizio all’impresa.

L’occasione è inoltre utile a introdurre servizi sostenibili di internazionalizzazione assistita che CUPI e AICE consolideranno anche sul territorio lodigiano per il 2015, da missioni commerciali a servizi di comunicazione assistita agevolata, B2b funzionale e sviluppo di strumenti di marketing territoriale in ottica EXPO

cupi aice a4 jpeg

L’iniziativa ha ottenuto il patrocinio di Comune di Lodi, Camera di Commercio di Lodi, e dei Tavoli Tematici di Milano EXPO 2015; i contenuti introdotti sono proposti in collaborazione con Asian Studies Group, associazione specializzata in formazione interculturale su Asia orientale con un Centro Studi Specializzato presente anche a Lodi e NIBI, Nuovo Istituto di Business Internazionale di Promos, centro d’eccellenza per la formazione specialistica su competenze di inerenza a profili professionali di operatori coinvolti in dinamiche di internazionalizzazione di Impresa.

La partecipazione al forum è gratuita fino ad esaurimento posti previa registrazione da confermare all’indirizzo email info@cupiproject.com o compilando il form sottostante

CUPI presenta Missione Strategica in Thailandia Vietnam Myanmar 2014

3 – 9 NOVEMBRE 2014

Nell’ambito delle attività di supporto alle PMI italiane e lombarde in Aree Strategiche, Promos – Azienda Speciale della Camera di Commercio di Milano propone la partecipazione ad una missione imprenditoriale in alcuni Paesi strategici del Sud Est Asiatico con la collaborazione di C.U.P.I. Centre For Union of International Perspectives.

La missione prevede tappe in tre Paesi di grande rilevanza strategica per le PMI lombarde e italiane:

1. Thailandia – considerata il 17° Paese manifatturiero al mondo, il Paese offre buone opportunità per il settore
della meccanica, automotive, infrastrutture, biotecnologie e medicale, energie alternativa

2. Vietnam – Il Vietnam ha confermato la propria posizione di spicco tra le economie maggiormente dinamiche del continente asiatico, grazie principalmente all’incremento della produzione industriale e manifatturiera. I settori più rilevanti dell’export italiano sono i macchinari, prodotti chimici, articoli in pelle, mezzi di trasporto, prodotti tessili, farmaceutici, elettronica ed elettromedicali.

3. Myanmar – grazie a tassi di crescita di oltre il 7% annuo e alla rimozione delle sanzioni internazionali, è uno dei Paesi più promettenti al mondo. In fase di ricostruzione, il Paese offre notevoli opportunità per tutto il comparto dell’edilizia e infrastrutture, settore agricolo e agro-industria, macchinari in particolare per settore tessile e oil&gas.

Provenienti da un decennio caratterizzato da performance economiche sostenute e positive, i Paesi sud-est asiatici continuano a crescere: complessivamente, il Prodotto Interno Lordo aumenterà con un tasso medio del 5,4% annuo nel periodo 2014- 2018, come confermato da un recente studio dell’OCSE.

Robusta domanda interna, attrazione di investimenti esteri e importanti piani di rilancio delle infrastrutture sono i principali punti di forza di queste economie.

La Thailandia, il Vietnam e il Myanmar fanno parte dell’ASEAN, l’Associazione delle Nazioni del Sud-Est Asiatico, che si costituirà come mercato unico nel 2015, offrendo un mercato di oltre 600 milioni di persone.

Tra i Paesi ASEAN, buone prospettive di sviluppo nel medio periodo sono attese per la Thailandia (+4,9%), il Vietnam (+5% circa) e il Myanmar (+7%).

Alle aziende sarà offerta la possibilità di aderire a tutte o solo ad alcune delle tappe previste, a seconda del settore e delle opportunità di business nei diversi Paesi.

IL SERVIZIO OFFERTO
La missione prevede un programma di approfondimenti con esperti sulle modalità operative e incontri con operatori economici e controparti locali, selezionati in base al settore di appartenenza e alle richieste delle singole imprese aderenti. Il servizio offerto da Promos comprende nel dettaglio:

  •  ricerca e selezione di partner locali sulla base delle esigenze delle aziende;
  • organizzazione di agende di incontri d’affari;
  • assistenza durante la missione;
  • facilities e/o transfer in loco per la realizzazione degli incontri d’affari;
  • interprete dedicato in Thailandia e in Vietnam.

Per le Province di Lodi – Pavia e Piacenza il  nostro Centro per l’Unione delle Prospettive Internazionali offre possibilità di informativa diretta gratuita e gestione pratica in collaborazione con Promos e AICE oltre ad una consulenza di fattibilità matching preliminare

A seguire alcuni dettagli circa la missione (che potrà subire modulazioni funzionali e diversificate in base alle richieste delle aziende partecipanti)

dettagli missione cupi

 

(*) Le micro, piccole e medie imprese con sede con sede legale e/o operativa in Lombardia possono beneficiare del Voucher B ad abbattimento della quota di adesione, pari a € 1.800,00 (al lordo della ritenuta d’acconto del 4%). La domanda di Voucher deve essere presentata online alle ore 10.00 del 10 Settembre 2014 sul sito https://gefo.servizirl.it/adp. È necessario pre-registrarsi sul sito entro il 5 Settembre 2014. L’assegnazione del Voucher viene confermata al raggiungimento di almeno n.5 imprese partecipanti. Per il regolamento relativo ai Voucher si invita a consultare il “Bando voucher per l’internazionalizzazione delle micro e PMI imprese lombarde 2014”, presente anche sul sito http://www.promos-milano.it.

Tutte le spese non contemplate sono a carico dei partecipanti. La quota potrà subire variazioni per fattori indipendenti dalla volontà di Promos. Eventuali variazioni verranno tempestivamente comunicate.

MODALITÀ DI ADESIONE

Per partecipare è necessario inviare entro e non oltre il 21 Luglio 2014 il company profile e il contratto di partecipazione debitamente compilati e firmati.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI

info@cupiproject.com

 

Korea Italy Business Forum: start locally improve globally

In occasione del 130esimo anniversario delle relazioni diplomatiche tra Italia e Corea, il 5 giugno a Milano dalle ore 9 si svolgerà il “2014 Korea – Italy Business Forum on Creative Economy”. Nel pomeriggio saranno organizzati incontri b2b con operatori coreani. 

Il  business forum  è presentato da Ambasciata della Repubblica di Corea a Roma, Korea Trade-Investment Promotion Agency (KOTRA), Promos – CCIAA Milano, Associazione Italiana Commercio Estero (AICE), Assolombarda, Istituto per gli Studi di Politica Internazionale (ISPI) e ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, con la partecipazione del Ministero degli Affari Esteri e del Ministero dello Sviluppo Economico italiani e del Ministero degli Affari Esteri e Ministero dell’Industria, Commercio ed Energia coreani ; in concomitanza con la prospettiva di matching fra imprese che prosegue nella giornata fra delegazioni coreane e imprese italiane, la nostra associazione attiva in Lombardia sull’erogazione di servizi atti a facilitare prospettive di internazionalizzazione del territorio e degli operatori coinvolti, mette a disposizione degli interessati e delle realtà nostre tesserate un servizio gratuito di formazione / coaching per aziende e professionisti (il 4 giugno) in merito a definizione e contenuti costitutivi del mercato coreano in modo da agevolare la partecipazione al convegno del 5 giugno.

Nella mattinata avrà luogo il forum con speakers istituzionali di primissimo livello:
il Ministro dell’Industra e del Commercio Estero della Repubblica di Korea Sang-jick YOON
l’Ambasciatore della Repubblica di Korea a Roma Jae-hyun BAE
il Ministro dello Sviluppo Economico Federica GUIDI
il Sottosegretario agli Affari Esteri Benedetto DELLA VEDOVA

il Sindaco di Milano Giuliano PISAPIA

il Presidente di Promos Bruno ERMOLLI.

Business Forum

Palazzo Clerici (via Clerici, 2 – Milano) ore 9-13,30

Il Forum sarà un’occasione di confronto e di analisi incentrata sulla ricerca di nuove forme di cooperazione e di opportunità di collaborazione tra le due economie, che condividono una forte impronta e vocazione manifatturiera, ma che si contraddistinguono per il diverso tessuto produttivo: quello coreano dominato dai grandi conglomerati e quello italiano caratterizzato dalla diffusione della piccola e media impresa.

Nel pomeriggio è in programma invece la prospettiva di conoscenza e matching commerciale con le aziende / delegazioni coreane in visita a Milano. Il supporto nella gestione dell’agenda di incontri è offerto da KOTRA. Fra i gruppi coreani che partecipano all’iniziativa e che sarà possibile incontrare segnaliamo:

1 DAEDONG METAL IND. CO LTD http://www.ddbrg.com Turbine / Generator Bearing, Journal Bearing, Hydro Power Plant
2 DAERYUNG CORPORATION http://www.drhex.co.kr Air Cooled Heat Exchanger
Shell & Tube Heat Exchanger
Fine tube / Copper alloy tube
3 DAEKYUNG MACHINERY ENGINEERING CO. LTD http://www.dkme.com Heat Recovery Steam Generator
Boiler
4 G-TOPS CO. LTD http://www.global-tops.com Component / Equipment for plant industry
5 YONGKWANG FLEXIBLE IND. CO. LTD http://www.yongkwang.co.kr Metal Expansion Joint, Flexible Hose
6 DONGWOO OPTRON CO.LTD http://www.dwoptron.com Multi gas analyser
7 BOGANG HITECH CO.LTD http://www.bghitech.co.kr Heat resisted endoscope
8 KIST CO. LTD ww.kistinc.com Ingres Dirt Moisture Tap
Portable Pressure Calibrator
Digital Pressure Gauge
Piston Cylinder
9 KLES INC. http://www.kles.kr Integrated management system for piping stabilization
Multi axial hydraulic shock absorber
10 KOREA ENGINEERING CO. http://www.igkec.com Ignition exciter, Igniter cable lead, Igniter spark plug
11 DONGSUH IND. CO. LTD http://www.dongsuhco.com Mechanical packing Graphite Die Formed Packing Spiral Wound Gasket Spring Energized Seal
12 HANJIN ENGINEERING CO. LTD http://www.hanjin-eng.com Idler Roller & Stand

BusinessNetworkKoreablog

CUPI a tal proposito organizza in Lodi il 4 giugno 2014, una giornata di formazione specialistica gratuita per tutti i nostri tesserati che introduca elementi di

– macro economia

– sistema di corporate governance in Korea

– business culture

– evoluzione delle prospettive di matching commerciale con operatori coreani

L’occasione sarà terreno di networking funzionale ad accogliere la prospettiva di un tavolo di lavoro operativo che coinvolga e prepari gli operatori del territorio all’accoglienza e valorizzazione di relazioni commerciali con il mercato coreano.

Il programma di formazione è certificato da Asian Studies Group ente specializzato in Italia in percorsi di formazione specialistici su Asia orientale e coinvolto in programmi di cooperazione internazionale a tema culturale e commerciale su Cina Giappone e Corea.  A tutti i partecipanti verrà rilasciato attestato di partecipazione.

A seguire i contenuti del programma di formazione presentato in collaborazione con Asian Studies Group

DISCOVERING KOREA: GIORNATA DI FORMAZIONE SPECIALISTICA – PRESENTED BY CUPI 4 giugno 2014

ore: 15.30 – 17.30

Parte 1: Analysis of historical and philosophical background as crucial factors for contemporary social – dynamics

Parte 2: Introduction of working relations among koreans focusing on differente perception  of common good

ore 18.00 – 20.00

Parte 3: Economic Structure of korean system, paying attention on recent growth’s phenomenon, focus on conglomerates system

Parte 4: Elements of business culture ed etiquette – Open dialogue with class useful to introduce concrete matters and start thinking about more problem solving approach.

Per Informazioni sul tesseramento CUPI e partecipazione alla giornata di preparazione e formazione fissata per il 4 giugno 2014 contattateci a info@cupiproject.com

CUPI partecipa inoltre al business forum del 5 giugno presso Palazzo Clerici e supporta attivamente e gratuitamente gli operatori del proprio network nel percorso di matching e confronto con il mercato coreano.

Prima missione imprenditoriale e professionale in Giappone in vigilia EXPO 2015

Si è tenuto ieri, giovedì 28 marzo a Kobe, presso la sede locale della Japan External Trade Organization un incontro ufficiale di presentazione dell’attività no profit svolta dalla nostra Associazione sul territorio lombardo.

Il coordinatore di Kobe per l’ ufficio governativo della JETRO, Shigeru Saito e il senior advisor per le aziende Shunji Kida hanno incontrato la presidenza C.U.P.I.  che ha introdotto il direttivo dell’associazione e le funzioni assegnate in delega ad ogni ambito di operazione.

Dall’incontro è emersa la piena possibilità di strutturare una business mission per le imprese aderenti  interessate a selezionare con accuratezza potenziali partners commerciali nell’area di Hyogo e Kansai (Osaka),  strategica nell’economia nazionale per qualità, potenziale produttivo e posizionamento logistico. Se Tokyo rappresenta il polo del terziario e finanziario del Giappone, Osaka accoglie i poli industriali dei maggiori gruppi giapponesi (soprattutto in ambito meccanico). La posizione di collegamento fra la capitale e il sud del Giappone rappresenta inoltre un elemento di traino per moltissime trading companies che operano in Kansai.

japan.kobe.lgIn particolar modo l’area di Kobe nella prefettura di Hyogo rappresenta una della zone a più alto potenziale d’acquisto nel rapporto spesa procapite e da sempre costituisce una delle zone più sensibili per importazione di prodotti made in Europe sia in ambito enogastronomico che in ambito fashion e design: Kobe non solo ospita uno dei porti più dinamici della regione sul fronte ovest dell’honshu, possiede un aeroporto e dista pochi km da Osaka.

La proposta avanzata da C.U.P.I. è quella di ospitare un seminario di incontro fra imprese italiane e giapponesi all’interno del quale il Centro per l’Unione delle Prospettive Internazionali del territorio introdurrà alcuni elementi propositivi di investimento per operatori giapponesi e viceversa prenderà in considerazione offerte utili a consolidare delle partnership verso Giappone.

L’occasione è pensata per introdurre un matching di valore che venga consolidato durante l’anno dell’Expo a Milano per cui molte associazioni di categoria giapponesi e gruppi di imprese stanno strutturando agenda di lavoro.  L’avvio di tale prospettiva a Kobe permetterebbe di consolidare anche un ritorno di accoglienza di delegazioni nel nostro territorio per l’anno seguente.

C.U.P.I. vuole inoltre coinvolgere in questo matching non solo le imprese ma anche i professionisti: designers, architetti, esperti di stile, chefs e professionisti interessati a costruire un network di relazioni ad alto valore aggiunto in diretta comunicazione con gli operatori di filiera su questo mercato.

Kobe_000

Oltre al seminario sono previsti incontri diretti di B2b all’interno delle aziende. Il servizio di gestione dell’intera pratica e di allacciamento ad operatori locali è offerto gratuitamente a tutte le imprese / professionisti aderenti C.U.P.I. (quota di tesseramento annua 300,00 euro include anche altri servizi di formazione e consulenza)

E’ previsto solo il costo di sostegno di biglietteria aerea, alloggio e condivisione spese d’esercizio della pratica. Inoltre grazie a speciali condizioni di partnership con fornitori locali sarà possibile accedere a spese di alloggio e spostamento a cifre assolutamente sostenibili.

Inoltre C.U.P.I. beneficia in questa relazione della collaborazione con EU Networking Centre in Japan, progetto di assistenza e network relazione dall’Associazione Asian Studies Group gemellata con C.U.P.I. – da tale relazione emerge la possibilità di contenere tutti i costi di interpretariato, traduzione profili aziendali e accompagnamento.

Finalità della missione è ovviamente di introduzione commerciale ma parallelamente di formazione e orientamento su quello che ad oggi rappresenta dopo Cina e US il terzo mercato più importante al mondo e per l’Italia storicamente uno dei paesi importatori più assidui nella bilancia commerciale delle esportazioni.

La proposta di partecipazione verrà introdotta in Lombardia a consorzi partners e ad associazioni di categoria; la missione è prevista per  ottobre 2014. Durante la medesima occasione verrà proposta la seconda tappa della missione che si terrà in Italia il semestre successivo.

Lodi rappresenta il primo livello di promozione e coinvolgimento e il progetto di profila di alto valore aggiunto per consolidare un contenuto vero all’agenda di attività pensate in Lodi per Expo 2015 – 

Per sottoporre la candidatura di partecipazione compilare il form sottostante, sarete contattati dal nostro staff