Archivi tag: internazionalizzazione imprese lodi

Convegno Food Economy e Internazionalizzazione di Impresa in EXPO 2015

C.U.P.I. Centro per l’Unione delle Prospettive Internazionali in collaborazione con AICE Associazione Italiana Commercio Estero con il Patrocinio dei Tavoli Tematici di Milano Expo 2015 inaugura il primo forum di formazione sui processi di internazionalizzazione assistita per operatori del comparto Food con un’attenzione particolare al tessuto produttivo del Lodigiano.

L’iniziativa con ingresso gratuito che avrà luogo il 13 dicembre 2014  alle 16.00 presso la Sala Carlo Rivolta del Teatro alle Vigne di Lodi e intitolata

G-localism on sustainable way:   Le opportunità della Food Economy Verso EXPO 2015 – dal territorio ai mercati internazionali.  Scenari di condivisione e operatività nella prospettiva funzionale di Milano EXPO 2015
consolida la partecipazione del nostro territorio alla rassegna “Expo in Viaggio – Expo si racconta”, canale ufficiale di informazione sui contenuti proposti e sviluppati attraverso  EXPO 2015
expo in viaggio

Il progetto rientra nel Protocollo di Intesa e Cooperazione per il territorio che C.U.P.I. ha sviluppato in comunicazione le Istituzioni Locali per i servizi di internazionalizzazione e di cultura internazionale in occasione di Milano EXPO 2015. Il progetto riceve infatti patrocinio del Comune di Lodi  che attraverso sostiene e promuove l’iniziativa  definita in un comunicato ufficiale “interessante e strategica per la diffusione del tema centrale di Expo 2015 a Lodi”

Il pomeriggio prevederà tre sezioni espositive e di dibattito

Sezione 1- Formazione Specialistica e confronto con Operatori del Settore

Sezione 2-  Made in Italy nel mondo: I sapori italiani mediati da specialisti dell’arte culinaria italiana in Asia

Sezione 3- Cultura del cibo e degli spazi di aggregazione sul food, una rilettura socio-culturale attraverso un percorso fotografico

Dopo un breve saluto da parte delle Istituzioni avrà luogo un modulo di formazione moderato da Giacomo Biraghi, Media PR di EXPO 2015 S.p.A,  Coordinatore del Sistema Integrato Turismo e dei Tavoli Tematici in vista di Expo 2015.

Fra i relatori

Pierantonio Cantoni, Responsabile AICE per il dipartimento di Sviluppo Commerciale Internazionale – il modulo introduce un’analisi comparata sulla portata che l’internazionalizzazione riveste all’interno del comparto della food industry italiana nel mondo e propone alcune prospettive funzionali di approccio ad aree strategiche

Paolo Cacciato, sinologo e nippologo, coordinatore scientifico Asian Studies Group e presidente C.U.P.I. , consulente d’impresa e docente di marketing strategico per i mercati asiatici all’interno dei master in internazionalizzazione di Impresa di NIBI – Nuovo Istituto di Business Internazionale di Milano – l’intervento verterà su un focusing delle opportunità di internazionalizzazione sull’area sino-giapponese con analisi di elementi strutturali del comparto food e delle funzionalità di marketing strategico di riferimento

Marco Valerio Sarticonsulente norme di certificazione internazionali ed esperto in sistemi di gestione per PMI agro-alimentari. Il suo contributo segnala il percorso sistematico di definizione di standard e modalità per l’export sistematizzate di prodotti del comparto  agroalimentare sui mercati internazionali.

Eros Picco – chef stellato titolare del ristorante Innocenti Evasioni di Milano, esperto culinario italiano in Asia presenterà il proprio percorso d’esperienza nel mediare l’italianità nell’uso di prodotti di qualità all’interno di occasioni di lavoro consolidate in Cina e Giappone e America e suggerirà alcune prospettive di comprensione del mercato di destinazione ponendo attenzione alle differenze sostanziali di approccio

Salvatore Sportato – fotografo professionista e curatore di un progetto di rilettura socio culturale sul tema del cibo consolidato fra Italia e Mondo presenterà in anteprima un progetto che si realizza nell’anno dell’EXPO in una co-produzione Asian Studies Group e Spazio Tadini Milano e More Mondadori quale punto di mediazione funzionale nel promuovere un dialogo interculturale fra culture del cibo e prospettive di sostenibilità comunicativa fra Italia e Asia per il comparto food: quando cultura diviene servizio all’impresa.

L’occasione è inoltre utile a introdurre servizi sostenibili di internazionalizzazione assistita che CUPI e AICE consolideranno anche sul territorio lodigiano per il 2015, da missioni commerciali a servizi di comunicazione assistita agevolata, B2b funzionale e sviluppo di strumenti di marketing territoriale in ottica EXPO

cupi aice a4 jpeg

L’iniziativa ha ottenuto il patrocinio di Comune di Lodi, Camera di Commercio di Lodi, e dei Tavoli Tematici di Milano EXPO 2015; i contenuti introdotti sono proposti in collaborazione con Asian Studies Group, associazione specializzata in formazione interculturale su Asia orientale con un Centro Studi Specializzato presente anche a Lodi e NIBI, Nuovo Istituto di Business Internazionale di Promos, centro d’eccellenza per la formazione specialistica su competenze di inerenza a profili professionali di operatori coinvolti in dinamiche di internazionalizzazione di Impresa.

La partecipazione al forum è gratuita fino ad esaurimento posti previa registrazione da confermare all’indirizzo email info@cupiproject.com o compilando il form sottostante

English4Expo: protagonisti nel proprio territorio con strumenti di accoglienza e comunicazione adeguati

Uno degli obiettivi prefissati fin dalle prime riunioni del Direttivo CUPI: pensare globalmente, agire localmente, essere operatori internazionali.

Impossibile cogliere la sfida senza investire in formazione funzionale a  sostenere, nella valorizzazione di strumenti di comunicazione,  la professione di  coloro che dovranno porsi in dinamiche di mediazione, rappresentanza e organizzazione in prospettiva Milano EXPO 2015.

Ecco presentato English4Expo,  in prima assoluta per la Provincia di Lodi e il territorio limitrofo,  un programma interamente gratuito e finanziato dall’Associazione attraverso quote di tesseramento e sostegno di operatori privati coinvolti fin dall’apertura del nostro Centro per l’Unione delle Prospettive Internazionali.

La nostra associazione no profit ha fin da subito sentito la necessità di farsi carico di necessità di internazionalizzazione del territorio in via assolutamente autonoma, professionale e a-politica, dando precedenza ad una “via della concretezza nell’erogazione dei servizi e della voglia di fare rete fra operatori” del medesimo territorio.

In aggiunta, grazie collaborazione con IES Foundation che collabora all’interno Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano,  CUPI coordina con un team di formatori di comprovata esperienza nel mondo della formazione linguistica introdotti da Asian Studies Group, centro studi specializzato in orientalistica con diverse sedi in Italia ma da sempre attento e sensibile alla comunicazione interlinguistica e alle occasioni di sviluppo di competenze a tema internazionale.

I volontari specializzati CUPI svolgeranno laboratori di comunicazione e dibattito guidati in lingua inglese gestiti da collaboratori madrelingua inglese che svilupperanno occasioni di esercizio, confronto e valorizzazione di skills di comprensione solo attraverso l’uso della lingua inglese.

Il programma che seguirà un percorso non abitualmente didattico bensì situazionale e interattivo, con esercizi di lettura, dialogo e ascolto si terrà dal 6 giugno al 10 luglio 2014 in Lodi  ed è  offerto gratuitamente a tutti i tesserati CUPI che hanno ottenuto conferma di adesione dal direttivo.

Al termine del programma sarà possibile accedere a tariffa convenzionata al Project Work  denominato CUPI 4 EXPO che si terrà a Malta in St Julians in una 4 giorni di studi e consolidamento della lingua inglese in collaborazione con EEC Language Institute, lavori e tavole rotonde destinate a mettere in rete collaborazioni di promozione territoriale e scambio servizi fra operatori e consolidare sinergie fattive non solo per l’accoglienza di turisti ma anche operatori stranieri durante la prossima Esposizione Universale.

L’associazione ha già predisposto domanda di patrocinio a Milano EXPO 2015 per tutta l’iniziativa introdotta sul territorio e si augura di fornire un servizio di utilità a quanti sul territorio credono nell’importanza che l’essere players internazionali rivesta per un evento così importante come quello che vedrà il nostro territorio ad essere centro del Mondo per un semestre e oltre.

Offrire una visione che veda in EXPO l’occasione di rivincita ma che guardi oltre per costruire una nuova dimensione di operatività.

Per informazioni info@cupiproject.com

English4expojpeg

 

LODI 2015: living Expo. ECCO LA PROPOSTA DI CUPI

Mentre le istituzioni creano la cornice per il grande evento del 2015, noi ci stiamo muovendo per promuovere progetti concreti che siano di aiuto alle realtà produttive del territorio.
CUPI PROPOSTA
Presenteremo tutto in modo dettagliato nelle prossime settimane, anche attraverso una conferenza stampa.
Nel frattempo, ecco alcune linee guida per capire i quattro punti su cui stiamo lavorando. 
FORMAZIONE:
Rapportarsi con soggetti internazionali, innanzitutto, significa parlare la loro lingua.  Per questo, stiamo organizzando programmi accelerati di lingua inglese, dedicati agli operatori economici, ai professionisti, agli esercenti e alle associazioni di categoria.
Questa la base per ogni tipo di contatto, di affare, di relazione internazionale, sia per l’Expo 2015, sia per proiettarsi verso una visione globale che non può che arricchire il territorio.
Lo staff che seguirà questi corsi, ovviamente, è composto da professionisti madrelingua statunitensi.
 CONSULENZA:
Creare una rete di impresa, dalla sera alla mattina, non è facile. Eppure il network è il punto fondamentale anche per accedere ai bandi presentati da Regione e Camera di commercio.
Cupi intende offrire consulenza proprio per la creazione di contratti di rete, che possano offrire maggiore visibilità alle imprese e ai loro prodotti.
 MARKETING:
La rete di imprese diventa il punto di partenza di una promozione commerciale per cui Cupi si sta dando da fare creando contatti oltre frontiera.
Stiamo creando un programma di introduzione multilingue per gli operatori che vogliono promuovere la propria attività nell’anno dell’Expo, con una presentazione della loro agenda di servizi e progettualità.
CULTURA:
Cupi non sottovaluta l’aspetto culturale come mezzo di promozione del territorio.
Il nostro primo progetto, il concorso internazionale Switch on your creativity, ha già ricevuto il patrocinio di Milano EXPO 2015, e presto farà scalo a Lodi, avendo come organizzatore un’associazione lodigiana.
Cupi, ora, è in Korea, dove sta lavorando su altri contatti utili per lanciare l’edizione 2.0 del concorso.
Nel frattempo, stiamo lavorando su altri progetti di promozione culturale, che coinvolgeranno in primis le scuole, e che porteranno gli studenti lodigiani a rapportarsi con i loro coetanei del resto del mondo sul tema dello sviluppo e dell’alimentazione sostenibile.

Nonostante tutto, si va avanti: concretezza e internazionalità

A seguito dell’inaugurazione odierna dell’attività di CUPI associazione per lo sviluppo delle prospettive internazionali sul territorio, vogliamo pubblicare la lettera di presentazione inoltrata oggi al nostro direttivo da uno dei nostri soci fondatori, dott. Paolo Caresana, complimentandoci per i contenuti e sposando la visione di insieme e di operosità introdotta dal collega.

Un grazie a tutto il direttivo neo-eletto per aver reso possibile un progetto che segnerà realmente un passo importante sul territorio lombardo.

Dr. Paolo Cacciato – Presidente C.U.P.I.

—- Avanti nonostante tutto – di Paolo Caresana

WP_20140306_014

 

Buongiorno,
ringrazio  tutti voi  che siete  intervenuti alla presentazione di Cupi, realta’ nata in pochissimo tempo dai Soci appena presentati e soprattutto grazie alla  “fervida mente operativa ” dell’amico Dott. Paolo Cacciato.
Paolo dovete sapere e’ l’uomo dei fusi orari, che affronta con facilita’ le distanze più disparate, al mattino e ‘ a Milano al Nibi a insegnare ,poi va a Pavia alla Riso Scotti, al pomeriggio lo trovi presso una spa a Modena , il giorno dopo a Roma, quindi a Malta.
Per non parlare poi di quando è in Cina, Korea  o in Giappone anche per settimane intere, come se fosse ad una fermata di metro’ di distanza,
come se niente fosse, con nonchalance.
Paolo hai tutta la mia stima e la mia sincera ammirazione!
Ti stimo  perche ‘ sei guidato da una energia e una positivita ‘ fortissime che attuano concretamente il concetto di “fare”
Ti ammiro perche ‘ riesci a manifestare e sviluppare tali energie dando valore aggiunto ai soggetti e alle imprese che segui in eterogenei settori merceologici nell’affrontare i principali mercati orientali.
Mi avevi chiesto di declinare il mio breve intervento sul concetto di fare rete fra imprenditori e far in modo che essi possano usufruire di servizi integrati in ottica di internazionalizzazione.
25 anni fa al liceo la professoressa raccontava che I latini solevano dire:” si vis pacem para bellum” ( Cicerone primo secolo a.c. nella settima Filippica e Vegezio alla fine del quarto secolo d.c.)
Quindi: se vuoi la pace, preparati alla guerra.
Ma una Guerra vera e propria e’ gia’ quella che affrontano quotidianamente gli imprenditori siano essi ditte individuali , piccole e medie imprese o società molto ragguardevoli per dimensioni e fatturati.
4,5 mln di partite IVA ..Il cosiddetto esercito delle partite IVA che si trova in
Guerra ogni giorno contro le limitazioni e gli ostacoli di una burocrazia imbarazzante, un pressapochismo istituzionale penoso.
Guerra verso indici di mercato faziosi e  spesso fuorvianti ( ne cito un paio per tutti: lo spread sui titoli di stato e il Rating quest’ultimo emesso da soli tre organismi privati  a dir poco dubbi S&P Standard & Poor’s ,  Moody’s e Fitch)
Guerra verso le imitazioni dei prodotti che siamo costretti a subire, tutto a scapito del nostro glorioso  “Made in Italy”
Guerra verso consumi interni che dire stagnanti sarebbe un eufemismo
Guerra verso una miriade di tasse soffocanti
Guerra verso una giustizia lentissima.
Guerra verso l’incapacita ‘ di attirare investimenti Esteri nel nostro Paese
Guerra verso infrastutture pubbliche spesso inadeguate ai tempi e ai flussi commerciali e turistici.
Guerra verso un sistema scolastico troppo lontano dalla realtà .
E mi fermo qui perché lascio a voi l’invito a riflettere aggiungendo alla lista altre guerre in atto.
Guerre sanguinose e dai costi economici sociali e culturali altissimi.
Come porre rimedio a tutto ciò ?
Come ci aiutano lo Stato Italiano e l’Europa?
Io non ho le capacità per dare una risposta completa e concreta, ma passando dal mondo romano di 2000 anni fa a quello cinese di circa 2500 anni fa ( per stare in tema Asg sull’Oriente ) ,mi viene in mente la frase del generale Sun Tzu ne “l’arte della guerra” quando diceva: “la migliore battaglia e’quella che si vince senza combattere”
Ma come, i romani dicevano “se vuoi la pace preparati alla guerra”, mentre i cinesi il contrario…?!?siamo di fronte a due mondi diversi?
niente affatto….se ci pensiamo.
Quando possiamo allora vincere senza combattere?
Quando riusciamo a relazionarci, a condividere percorsi e sinergie comuni, quando formiamo reti, quando vincendo i particolarismi e gli individualismi riusciamo a capire davvero che “l’unione fa la forza” , che rinunciando ad un po’ del nostro egoismo mettiamo meglio sul piatto le nostre migliori capacità e la forza delle idee.
Con la fantasia, la classe ,lo stile e l’estro di noi Italiani!
D’altronde Cinque secoli fa Machiavelli ne “il Principe” riassumeva in pochi concetti quali dovevano essere i tratti distintivi e  salienti del vero  leader :
Essere al tempo stesso Leone Volpe e Centauro.
Oggi possiamo vincere se sappiamo essere forti, astuti e in grado di usare come il centauro la forza degli animali e la ragione propria dell’uomo ma INSIEME!
Cupi vuole essere un luogo reale , fatto di persone concrete nel quale le idee circolano, trovano forma e ottengono risposte e soluzioni snelle.
Ciò in ottica Expo 2015, occasione importantissima, ma anche in ottica post expo, perché l’Italia e il mondo continueranno anche e sopratutto dal 1 novembre 2015 quando i cancelli dei padiglioni expo chiuderanno.
Cupi deve essere il luogo in cui  organizzazioni e professionisti interni ed esterni sono a disposizione per affrontare problematiche relative alla produzione, commercializzazione di prodotti e servizi, all’export, all’immagine, alle strategie aziendali, all’insegnamento delle lingue straniere e così via.
Ieri sentivo per radio che il Senato aveva approvato una norma contro la tortura..e mi domandavo….ma con tutti i problemi che abbiamo , ci mettiamo a legiferare sulla tortura ?parliamo dei massimi sistemi e poi?
Non siamo forse noi le prime vittime di uno Stato che ci vessa e ci tortura?
proprio ieri sera quando per andare al Mip al politecnico di Milano  ho impiegato 2 ore e mezza da Lodi in auto con l’amico Diego Bruni a causa dello sciopero dei mezzi pubblici?
Quante migliaia di persone erano bloccate? Quante migliaia  di ore sprecate?cio’ solo a Milano…..e nelle altre città ?
Queste inefficienze  per assurdo non vengono conteggiate nel Pil o nell’indice ISTAT
Ma pesano….eccome.
malgrado ciò dico convinto: Avanti, NONOSTANTE TUTTO!

Grazie per l’attenzione e buon lavoro!

A breve rassegna stampa e prosieguo programmatico del nostro centro.